Categoria: Mobilità Elettrica Pagina 1 di 4

FIAT presenta la Nuova 500 3+1: caratteristiche e dettagli

Scopriamo tutto sulla Nuova FIAT 500 3+1: di che cosa si tratta?

Nasce un nuovo modo di intendere le automobili? Forse. Ecco la Nuova FIAT 500 (elettrica) 3+1.

Leggi tutto

Audi, tutto quello che c’è da sapere sulla ricarica domestica

Audi presenta tutta la sua gamma per la ricarica delle auto elettriche o ibride plug-in, tra accordi con Enel e proposte innovative

Caricare la propria auto elettrica o l’ibrido plug-in comodamente da casa, grazie all’ampia gamma di sistemi di ricarica proposti da Audi. Un concetto globale di ricarica studiato per essere sempre più potente ed intelligente.

Leggi tutto

Audi A3 Sportback TFSI e: nuova generazione ibrida plug-in

Anche con la nuova versione di A3 Sportback sarà disponibile la motorizzazione ibrida plug-in

Grazie alle sue prestazioni dinamiche e allo stesso tempo sostenibili, Audi A3 Sportback TFSI e apre un nuovo capitolo nella mobilità di domani.

Leggi tutto

Classifica auto ibride plug-in: la top 10 delle più vendute a Settembre

Ufficializzati i dati di vendita di Settembre anche per le auto ibride plug-in: podio composto interamente da vetture dei marchi del Gruppo Bossoni Automobili

Le nuove Jeep ibride plug-in (della gamma 4xe) hanno collezionato ottimi dati di vendita nel mese di Settembre 2020. Ben 555 le auto vendute, 304 Compass e 251 Renegade.

Leggi tutto

Volkswagen ID.3: prima, storica consegna da Bossoni Automobili

Consegna storica nella Concessionaria di Cremona di Bossoni Automobili: l’elettrica di Volkswagen è realtà

Una prima assoluta: Volkswagen ID.3 non solo è arrivata da Bossoni Automobili, ma è già anche stata ritirata. La prima elettrica di Volkswagen è stata ufficialmente consegnata nella Concessionaria di Cremona.

Leggi tutto

Volkswagen ID.4: ufficiale il lancio in Italia

Completamente elettrica: nasce Volkswagen ID.4, ordinabile nelle Concessionarie Bossoni Automobili

È ufficiale il lancio sul mercato italiano della Nuova Volkswagen ID.4, il primo SUV totalmente elettrico di casa Volkswagen.

L’auto, già ordinabile nelle Concessionarie Bossoni Automobili, presenta grandi novità e innovazioni, tutte volte a una performance di guida in sicurezza e totalmente ecologica.

Leggi tutto

Quanti chilometri può percorrere la Volkswagen ID.3 con una sola carica?

Primi risultati per il modello elettrico di Volkswagen: ID.3 compie un tragitto di 531 km senza ricariche

Felix Egolf, un hypermiler (ossia un collaudatore in grado di guidare auto mantenendo bassi i consumi e con il massimo dell’efficienza), ha completato un record al volante di Volkswagen ID.3.

Leggi tutto

Quanto costa ricaricare un’auto elettrica o ibrida plug-in?

Ricaricare un’auto elettrica o ibrida plug-in ha un costo fisso o variabile? Come funziona? Le risposte

Come si ricarica un’auto elettrica o ibrida plug-in? Ma soprattutto: quanto costa? Ne esistono quattro tipi in tre modalità. Cerchiamo di vedere quanto costerebbe una ricarica di un caricatore imbarcato di 7,4 kW.

RICARICA STANDARD

Da una presa domestica con un cavo di serie (cavo modalità 2 / corrente alternata). Ricarica di 1,8 kW a 0,22 €/kWh, per una durata complessiva di più di 28 ore (28 ore e 3 minuti) con un costo totale di 9,16€.

RICARICA ACCELERATA

Da una presa di tipo wallbox (cavo modalità 3 / corrente alternata). Due le possibilità: con ricarica di 3,7 kW a 0,22 €/kWh, per una durata complessiva di 13 ore e 36 minuti con un costo totale di 9,16€.

Con una ricarica di 7,4 kW a 0,24 €/kWh per una durata complessiva di 6 ore e 47 minuti con un costo totale di 9,99€.

RICARICA RAPIDA

Da una presa di rete pubblica (cavo modalità 3 / corrente alternata). Due le possibilità: con ricarica di 11 kW a 0,45 €/kWh, per una durata complessiva di 13 ore e 36 minuti con un costo totale di 18,73€.

Con una ricarica di 22 kW a 0,45 €/kWh per una durata complessiva di 6 ore e 47 minuti con un costo totale di 18,73€.

RICARICA SUPER RAPIDA

Da una presa di rete pubblica (cavo modalità 3 / corrente alternata). Due le possibilità: con ricarica di 50 kW a 0,50 €/kWh, per una durata complessiva di 58 minuti con un costo totale di 20,81€.

Con una ricarica di 100 kW a 0,45 €/kWh per una durata complessiva di 45 minuti con un costo totale di 20,81€.

Leggi anche:

Come funzionano gli incentivi auto e rottamazione 2020

Ecco come funzionano gli incentivi per le auto dopo il via libera di Camera e Senato

Il Decreto Rilancio è stato approvato lo scorso 16 Luglio, diventando legge. Il Senato ha confermato la fiducia al governo sul provvedimento, con 159 voti a favore, 121 contrari e nessun astenuto. Tra i vari punti, anche gli incentivi per l’acquisto di un’automobile.

Ecobonus, rottamazione, incentivi. Cambiare la propria auto ora gode di numerosi vantaggi: approvata ufficialmente la norma del Decreto Rilancio che incentiva l’acquisto di un’automobile nuova, anche se alcuni dei fondi statali sono stati esauriti prima della metà di Settembre 2020.

Nel cosiddetto “Decreto scostamento” di Agosto, è infatti specificato che, al contrario di quanto attualmente previsto, la ripartizione del fondo sarebbe per fasce e non complessiva. 50 milioni di euro per le fasce 0-20 g/km e 21-60 g/km (più altri 200 milioni di euro), 150 milioni di euro per la fascia 61-90 g/km e 100 milioni di euro per la fascia 91-110 g/km (esauriti).

UNA NUOVA FASCIA

Nasce quindi una nuova fascia, 61-90 g/km, con relativi incentivi con e senza rottamazione.

COME FUNZIONANO GLI INCENTIVI?

Nella tabella qui sotto cerchiamo di specificare e spiegare come funzionano i nuovi incentivi. Ecco la divisione generale e tra Ecobonus, Incentivo Statale e Contributo delle Concessionarie, anche con la nuova fascia 61-90 g/km.

ECOBONUS

**Con rottamazione di un veicolo immatricolato prima del 01/01/2010 o che al momento della vendita superi i 10 anni di anzianità dall’immatricolazione. Tale veicolo deve essere di proprietà del cedente da almeno un anno.

CONTRIBUTO STATALE

*Il Contributo Statale è condizionato allo Sconto Concessionaria.

SCONTO CONCESSIONARIA UFFICIALE

TOTALE

CLICCA QUI E SCOPRI TUTTE LE AUTO NUOVE IN PRONTA CONSEGNA DEL GRUPPO BOSSONI AUTOMOBILI

Leggi anche:

FCA, inaugurazione per il progetto Vehicle-to-Grid

È nato a Torino Mirafiori l’impianto di FCA per la tecnologia Vehicle-to-Grid

Dopo l’annuncio dell’inizio dei lavori nello scorso Maggio, ha preso il via il progetto Vehicle to Grid di FCA.

Presenti all’inaugurazione il presidente di FCA, John Elkann, il ministro dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli, rappresentanti di Commissioni parlamentari, il sindaco Chiara Appendino, giornalisti nazionali e internazionali.

Obiettivo dell’iniziativa è far interagire in modo bidirezionale i veicoli full electric di FCA e la rete elettrica, permettendo – oltre alla ricarica dei mezzi – l’utilizzo delle loro batterie per fornire servizi di stabilizzazione della rete.

“La tecnologia Vehicle-to-Grid – spiega all’Ansa Roberto Di Stefano, responsabile e-Mobility per l’Emea di FCA – rappresenta un’importante opportunità per ottimizzare i costi di esercizio delle vetture a vantaggio degli automobilisti, oltre a una concreta possibilità per contribuire alla sostenibilità della performance della rete elettrica. Tuttavia, serve un contesto normativo favorevole al V2G”.

“Il Ministero dello Sviluppo economico ha stabilito criteri e modalità per favorire la diffusione della tecnologia Vehicle-to-Grid in Italia, con lo scopo di agevolare la diffusione dei veicoli elettrici e l’incremento delle risorse di flessibilità di cui il sistema elettrico necessita, per consentire una adeguata integrazione delle fonti rinnovabili”.

“Ora dovrà seguire un completo framework normativo, riferito alla giusta remunerazione dei servizi di stabilizzazione alla rete e a copertura dei costi aggiuntivi associatiall’installazione dei dispositivi di connessione bidirezionali e dei sistemi di misura, ai fini dell’erogazione dei servizi ancillari”.

“Le e-car rappresentano una potenziale fonte di energia molto rilevante e una grande opportunità per contribuire a realizzare un sistema elettrico più sostenibile e decarbonizzato. L’interazione intelligente e bidirezionale tra auto e rete, inoltre, consente a Terna di poter disporre di maggiori risorse di flessibilità e servizi innovativi”, ha affermato Massimiliano Garri, direttore Innovazione e Soluzioni digitali Terna.

“Il V2G – ha sottolineato Carlalberto Guglielminotti, amministratore delegato di Engie Eps – è la soluzione che permetterà il più grande cambio di paradigma all’interno del sistema della mobilità elettrica e dei sistemi elettrici mondiali”.

Leggi anche:

Pagina 1 di 4

©2016 Gruppo Bossoni. All Rights Reserved. - Reg.Imp. Bs n.01678370170 - Privacy Policy • powered by kreativemind