Categoria: Fiat pro Pagina 1 di 2

FCA, inaugurazione per il progetto Vehicle-to-Grid

È nato a Torino Mirafiori l’impianto di FCA per la tecnologia Vehicle-to-Grid

Dopo l’annuncio dell’inizio dei lavori nello scorso Maggio, ha preso il via il progetto Vehicle to Grid di FCA.

Presenti all’inaugurazione il presidente di FCA, John Elkann, il ministro dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli, rappresentanti di Commissioni parlamentari, il sindaco Chiara Appendino, giornalisti nazionali e internazionali.

Obiettivo dell’iniziativa è far interagire in modo bidirezionale i veicoli full electric di FCA e la rete elettrica, permettendo – oltre alla ricarica dei mezzi – l’utilizzo delle loro batterie per fornire servizi di stabilizzazione della rete.

“La tecnologia Vehicle-to-Grid – spiega all’Ansa Roberto Di Stefano, responsabile e-Mobility per l’Emea di FCA – rappresenta un’importante opportunità per ottimizzare i costi di esercizio delle vetture a vantaggio degli automobilisti, oltre a una concreta possibilità per contribuire alla sostenibilità della performance della rete elettrica. Tuttavia, serve un contesto normativo favorevole al V2G”.

“Il Ministero dello Sviluppo economico ha stabilito criteri e modalità per favorire la diffusione della tecnologia Vehicle-to-Grid in Italia, con lo scopo di agevolare la diffusione dei veicoli elettrici e l’incremento delle risorse di flessibilità di cui il sistema elettrico necessita, per consentire una adeguata integrazione delle fonti rinnovabili”.

“Ora dovrà seguire un completo framework normativo, riferito alla giusta remunerazione dei servizi di stabilizzazione alla rete e a copertura dei costi aggiuntivi associatiall’installazione dei dispositivi di connessione bidirezionali e dei sistemi di misura, ai fini dell’erogazione dei servizi ancillari”.

“Le e-car rappresentano una potenziale fonte di energia molto rilevante e una grande opportunità per contribuire a realizzare un sistema elettrico più sostenibile e decarbonizzato. L’interazione intelligente e bidirezionale tra auto e rete, inoltre, consente a Terna di poter disporre di maggiori risorse di flessibilità e servizi innovativi”, ha affermato Massimiliano Garri, direttore Innovazione e Soluzioni digitali Terna.

“Il V2G – ha sottolineato Carlalberto Guglielminotti, amministratore delegato di Engie Eps – è la soluzione che permetterà il più grande cambio di paradigma all’interno del sistema della mobilità elettrica e dei sistemi elettrici mondiali”.

Leggi anche:

FCA produrrà 27 milioni di mascherine al giorno

FCA dimostra il proprio impegno al fianco dell’Italia: a pieno regime saranno 27 milioni le mascherine prodotte giornalmente in due stabilimenti

Saranno probabilmente 11 milioni le mascherine distribuite giornalmente nelle scuole italiane. E potrebbero essere tutte griffate FCA Italy, visto l’accordo tra FCA e il governo che porterà il marchio presieduto da John Elkann a produrre (a pieno regime) 27 milioni di mascherine al giorno.

In particolare le autorizzazioni consentono al gruppo automobilistico europeo di produrre mascherine chirurgiche per adulti di tipo tradizionale e di produrre mascherine chirurgiche pediatriche da destinare ai bambini.

Due gli stabilimenti prescelti: Torino Mirafiori e Pratola Serra, con 600 dipendenti impiegati e 16 mila metri quadrati di impianti a disposizione. Le autorizzazioni sono arrivate a FCA tra il 12 e il 19 agosto.

Leggi anche:

Stellantis vs Volkswagen: confronto tra le piattaforme dei due gruppi

Come funzionano le piattaforme dei due gruppi? Ecco il confronto

Abbattimento dei costi senza dimenticare la qualità e la differenziazione di stili. Basta questo per descrivere i principi alla base del successo di Stellantis (neogruppo nato dalla fusione tra FCA e PSA) e Volkswagen.

VOLKSWAGEN – MQB

Il gruppo Volkswagen usa da sempre una piattaforma unificata per ognuno dei propri marchi, chiamata Modularer QuerBaukasten (o MQB). Un contenitore per creare auto diversissime tra loro, sistema che funziona vista la mole di vetture prodotte e vendute dal gruppo tedesco.

MLB EVO

Da MQB è nata la variante MLB Evo, che ha permesso di produrre auto del calibro di Tiguan, Golf, T-Roc e tutta la gamma Audi.

MBE

Modulare Elektrifizierungsbaukasten, la piattaforma per le auto elettriche per la terza era di Volkswagen. Qui, infatti, è iniziata la produzione della gamma ID.

STELLANTIS

Un gruppo neonato ma con del gran potenziale. Ecco Stellantis, dopo la fusione tra FCA e PSA. La condivisione di piattaforme per guardare al futuro e puntare l’uno sulle competenze e strutture dell’altro, sfruttando la stessa piattaforma ma utilizzando modus operandi completamente diversi. Il tutto per produrre vetture molto diverse per stile, dimensioni e tipologie condividendo in modo insospettabile una medesima piattaforma.

IL FUTURO

Alla base dell’integrazione tra i due gruppi ci sono le piattaforme modulari che permettono di produrre auto molto diverse per dimensioni, tipologia, sistemi di trazione, alimentazione. Una sorta di evoluzione dei vecchi pianali i quali, tuttavia, non offrivano sufficiente flessibilità ed erano alla base di auto molto, forse troppo, simili tra loro e mal digerite dal mercato.

CMP e EMP2

Common Modular Plattform è il nome della piattaforma di PSA da cui + nata, per esempio, la più recente Peugeot 208. La seconda piattaforma usata da PSA è Efficient Modular Platform 2, da cui sono nate le 508 e 3008, tra le tante.

eVMP

FCA potrà sfruttare la piattaforma eVMP di PSA (Electric Vehicle Modular Platform), dedicata interamente alla gamma elettrica.

E FCA?

La piattaforma attualmente utilizzata da FCA per creare Stelvio e Giulia, per esempio, è Giorgio, oltre a Small Wide, da cui sono nate le Renegade e Compass, 500X e Tipo.

Leggi anche:

Fusione FCA-PSA, nasce Stellantis

Cosa significa il nome scelto per il Brand che rappresenterà la fusione tra FCA e PSA

Dal latino all’unione tra Italia e Francia. “Essere illuminato dalle stelle”, questo il significato di Stellantis, il nome del Brand che sancisce la fusione tra FCA e PSA.

Due Marchi in uno, un nuovo corso, annunciato in una lettera ai dipendenti dal presidente del gruppo FCA e dall’AD Mike Manley. Il nome quindi trae ispirazione “da questo nuovo e ambizioso allineamento di marchi automobilistici leggendari e di forti culture aziendali che, unendosi, daranno vita a uno dei nuovi leader nella prossima era della mobilità, preservando sia il valore eccezionale dell’insieme sia i valori delle singole parti costituenti”.

“Stellantis unirà la dimensione di un gruppo veramente globale con una straordinaria ampiezza e profondità di talenti, know-how e risorse in grado di fornire le soluzioni di mobilità sostenibile dei prossimi decenni. Le origini latine del nome rendono omaggio alla lunga e importante storia delle due società fondatrici mentre il riferimento all’astronomia richiama lo spirito di ottimismo, energia e rinnovamento alla base di questa unione che cambierà il settore automotive”.

Fca-Psa: perche il nome del nuovo brand sarà "Stellantis"

© MUSTAFA CIFTCI / ANADOLU AGENCY – Fca-Psa

“Stellantis sarà un’azienda unica con le risorse e le caratteristiche necessarie per giocare un ruolo di primo piano in un nuovo e stimolante futuro per il nostro settore”.

“Il nome Stellantis verrà usato esclusivamente a livello di Gruppo, per definire il Corporate Brand e la Corporate Identity. Stiamo lavorando anche a un nuovo logo che sarà presentato entro un paio di mesi. Ovviamente, i nomi e i loghi dei singoli marchi costitutivi del Gruppo Stellantis rimarranno invariati”.

Leggi anche:

Emergenza COVID-19: FCA chiude gli stabilimenti di produzione

Chiusura momentanea causa COVID-19: tutto sospeso fino al 27 Marzo

Il COVID-19 blocca anche FCA. Melfi, Pomigliano, Cassino, Mirafiori, Grugliasco e Modena e gli stabilimenti di Serbia e Polonia sono ufficialmente chiusi. Produzione sospesa almeno fino al 27 Marzo.

Una decisione per rispondere in maniera massiccia all’emergenza sanitaria del Coronavirus, e una scelta che viene seguita anche dal gruppo PSA, prossimo, tra l’altro, alla fusione con FCA.

Tutti uniti contro il Coronavirus, quindi. Con la salute dei propri dipendenti al primo posto. 

La nota ufficiale di FCA

“Fiat Chrysler Automobiles N.V. ha annunciato oggi che le sue controllate FCA Italy e Maserati sospenderanno temporaneamente la produzione nella maggior parte dei loro stabilimenti produttivi in Europa. La sospensione temporanea, che sarà in vigore fino al 27 marzo 2020, rientra nell’implementazione di un’ampia serie di azioni in risposta all’emergenza COVID-19 e consente al Gruppo di rispondere efficacemente all’interruzione della domanda del mercato garantendo l’ottimizzazione della fornitura”.

#IORESTOACASA: CON GRUPPO BOSSONI AUTOMOBILI PUOI ACQUISTARE UN’AUTO ANCHE DA CASA

FCA lancia What’s Behind: “Ecco i video dei durissimi test a cui sottoponiamo le nostre auto”

Arriva FCA What’s Behind, la web serie che mensilmente mostra come e dove il Colosso automobilistico italo-americano testa le sue nuove vetture

FCA continua il proprio percorso di innovazione, lanciando la web serie What’s Behind. Come potrete vedere nei video qui sottotutti i modelli del gruppo del Lingotto prima di arrivare sulle nostre strade vengono sottoposti a numerosi test in luoghi sperduti e in condizioni estreme. Solo così le auto riescono a raggiungere gli elevati standard di qualità, sicurezza, affidabilità e comfort cui oggi siamo abituati.

https://youtu.be/F94kcYylj10

FCA What’s Behind: le prime due puntate del docauserues – il progetto cinematografico registrato nei Proving Ground di FCA – sono già online e ci portano rispettivamente nel gelido inverno svedese con temperature che toccano i -40° C e nel caldo del deserto sudafricano del Kalahari dove invece le temperature sono prossime ai +50° C.

Tutti gli appassionati possono quindi ammirare e conoscere le complesse attività di testing, verifica, validazione e prova di fatica alle quali vengono sottoposti i nuovi modelli da parte degli ingegneri e dei tecnici specializzati.

“Riteniamo che possa essere utile per il pubblico conoscere il lavoro che viene fatto per rendere sempre più sicuri i nostri modelli. Per questo li sottoponiamo a condizioni estreme: dalla temperatura ai terreni, dai chilometri percorsi alle condizioni atmosferiche avverse”, dice Claudio Demaria, l’ingegnere che guida lo sviluppo dei modelli in Europa.

Andrea Pallard – responsabile della comunicazione – aggiunge: “Abbiamo girato circa 1.500 ore nei nostri centri di ricerca e riteniamo di poter proporre un video al mese sui nostri diversi punti di sperimentazione sparsi per il mondo”.

State pronti! Nelle prossime puntate entreremo nei centri di assoluta eccellenza di FCA come il Proving Group di Balocco, il Safety Center e il Centro Ricerche Fiat di Orbassano. Luoghi emblematici e riferimenti mondiali in termini di ricerca e sviluppo: centri sperimentali, circuiti, stabilimenti e uffici in cui si lavora per offrire la massima qualità.

Il Nuovo Fiat Fiorino vince il “Volante d’Oro” in Tunisia

Fiat Fiorino si aggiudica la prima edizione del premio indetto da “Tunisie Auto”: lo small van italiano vince il Volante d’Oro. Leggi di più su forum.gruppobossoniautomobili.it

Fiat Professional grazie al Nuovo Fiorino trionfa alla prima edizione del premio “Volante d’Oro”, organizzato dalla rivista “Tunisie Auto”

Fiat Professional trionfa in Tunisia con il Nuovo Fiorino, vincendo la prima edizione del “Volante d’Oro”. La cerimonia che ha premiato il veicolo commerciale italiano con il premio – in termini di performance e soddisfazione del cliente – si è tenuta lo scorso 30 gennaio, dimostrando la crescita  dello small van in termini di vendite e risultati su strada. 

LEGGI ANCHE: Nuovo Fiorino restyling spazio e versatilità!

Fiat Fiorino, con l’esperienza maturata in 12 anni di attività e doti come la notevole capacità di carico e di portata, non solo è risultato il veicolo commerciale compatto più venduto in Tunisia nel 2018, ma anche lo small van a registrare il più alto incremento di vendite con un + 57% in tutta l’Africa.

Rinnovato nel design esterno ed interno nel corso del 2017, il Fiorino non mostra segni di debolezza e continua a imporsi sulla concorrenza, nonostante ultimamente quest’ultima si sia fatta più competitiva e qualificata. 

Confortevole, funzionale, agile nel traffico e facile da parcheggiare, il Nuovo Fiorino è ai vertici della categoria perché in grado di soddisfare ogni esigenza lavorativa con costi di gestione veramente contenuti. 

LEGGI ANCHE: Sevel, ecco il Fiat Ducato Natural Power da record!

Vi aspettiamo nelle Concessionarie FCA Gruppo Bossoni di Brescia, Mantova e Cremona anche in occasione dei Porte Aperte del 16/17 e 23/24 febbraio per scoprire insieme ai nostri consulenti alla vendita tutte le caratteristiche del modello che ha inventato il segmento degli small van. Fiat Fiorino è disponibile in due configurazioni: Cargo e Combi. Oltre a ciò, sono tre gli allestimenti: Base, SX e Adventure. Infine, tre motorizzazioni: diesel, benzina e benzina/Metano.

Sevel: ecco il Fiat Ducato Natural Power da record!

E’ un Ducato a metano, fiore all’occhiello della gamma Fiat Professional, a tagliare il traguardo dei sei milioni di veicoli prodotti in Val di Sangro.
È uscito dalle linee della Sevel (Società Europea Veicoli Leggeri) il veicolo numero 6.000.000!  E’ un Ducato Natural Power con livrea grigio alluminio, equipaggiato con il propulsore alimentato a metano da 136 CV di potenza e 350Nm di coppia massima, capace di prestazioni del tutto paragonabili ad un motore a gasolio e un autonomia a metano di oltre 400 km.
Acquistato da un cliente italiano per il trasporto persone, il Ducato da record testimonia il legame indissolubile tra il best seller di Fiat Professional e lo stabilimento Sevel di Atessa, il più grande stabilimento di veicoli commerciali leggeri d’Europa classificato “silver” nel programma World Class Manufacturing. 
Con una gamma ampia e completa, il Ducato Natural Power è la risposta ideale per qualunque esigenza professionale, come dimostrano le configurazioni Furgoni (disponibili in 3 lunghezze, 3 altezze e versione Maxi) e Cabinato con Pianale (3 lunghezze e versione Maxi).
LEGGI ANCHE: veicoli a metano, vantaggio e svantaggi.
Il veicolo numero 6.000.000, non per niente è equipaggiato con una motorizzazione Natural Power, un ulteriore conferma sull’indiscussa leadership di FCA nella vendita di veicoli a doppia alimentazione benzina/metano! Basti pensare che, a livello europeo in oltre 20 anni, sono state immatricolate oltre 754mila tra vetture e veicoli commerciali. In particolare, la gamma di Fiat Professional annovera quattro modelli: Fiorino, Doblò Cargo, Ducato Van, Minibus o Panorama e Panda Van.
 

Vi aspettiamo nelle Concessionarie FCA Gruppo Bossoni di Brescia, Mantova e Cremona per scoprire tutte le caratteristiche di questo strabiliante mezzo da lavoro, capace, grazie al suo poderoso 3 litri da 136 CV di raggiungere la velocità massima di 159 km/h senza emettere particolato o altre sostanze inquinanti nell’atmosfera. In poche parole ha libero accesso a tutte le ZTL “zone a traffico limitato” per motivi ambientali. 

Italgas sceglie FCA e Leasys per la sua flotta di auto a metano

Consegnate questa settimana a Torino, Roma e Milano le prime vetture a metano di Fiat Chrysler Automobiles all’interno della convenzione con Italgas, uno dei più importanti operatori nella distribuzione di gas naturale.

Italgas ha scelto le vetture di FCA alimentate a metano per il suo parco auto, un passaggio importante che porterà un notevole contenimento delle emissioni dannose nell’atmosfera. Grazie a questo passaggio, Italgas è la prima azienda in Italia, ad avere un parco auto integralmente alimentato a metano e l’unica ad avere previsto la realizzazione di oltre 120 stazioni di rifornimento di gas per autoconsumo nelle proprie 40 aree tecniche. 

Leggi tutto

Una versione “CSI” del pickup FIAT Fullback alla Polizia Scientifica

Fiat Professional realizza un allestimento speciale del suo pickup, una flotta di 15 Fullback destinati alla Polizia Scientifica italiana, con a bordo tutta la tecnologia e la scienza per catturare i criminali come nelle serie televisive CSI e RIS e all’avanguardia per ricercare e rilevare le prove dei più efferati crimini che affliggono il nostro Bel Paese.

La Polizia Scientifica ha scelto il pickup di Fiat Professional per effettuare i sopralluoghi per la sua affidabilità, Fullback è pensato per affrontare ogni terreno e avversità con lo scopo di arrivare sempre a destinazione, ovunque sia, senza fatica. Le armi del “doppia cabina” sono il motore 2.4 turbodiesel da 150 CV e 380 Nm, la trazione integrale con marce ridotte e il blocco del differenziale posteriore che garantiscono una capacità di carico di oltre 10 quintali e di traino di 3. 

Leggi tutto

Pagina 1 di 2

©2016 Gruppo Bossoni. All Rights Reserved. - Reg.Imp. Bs n.01678370170 - Privacy Policy • powered by kreativemind