La Nuova Volvo S60 sarà la prima vettura della Casa scandinava a non essere dotata di una motorizzazione a gasolio.
A poche settimane dal lancio della sua nuova berlina media, Volvo Cars sottolinea il suo impegno verso una mobilità più pulita e intelligente, escludendo dal listino della S60 tutte le motorizzazioni diesel. Il piano di elettrificazione della Casa svedese infatti prevede che tutti i nuovi modelli che verranno lanciati sul mercato dal 2019 saranno disponibili solo in versione mild hybrid, ibridi plug-in o elettrici a batteria.
Il nostro futuro guarda all’elettrico, perciò non svilupperemo una nuova generazione di motori diesel,” ha dichiarato Håkan Samuelsson, Presidente e CEO di Volvo Cars. “Elimineremo gradualmente le vetture dotate esclusivamente di motore endotermico, prevedendo delle versioni ibride a benzina come opzione transitoria, per arrivare poi alla completa elettrificazione. La nuova S60 rappresenta il primo passo di questo processo.”
In occasione del Salone dell’Auto di Pechino 2018, la casa di Göteborg ha rafforzato la sua strategia di elettrificazione annunciando di voler arrivare a un fatturato globale costituito per il 50% da veicoli elettrici entro il 2025. 
Con questa affermazione Volvo Cars ha ulteriormente consolidato la sua posizione sul mercato cinese, che oggi è leader mondiale per le vetture elettrificate.
Leggi anche: Nuova Volvo XC60 è World Car od the Year 2018
La Nuova S60 sarà la prima auto del marchio a essere disponibile solo con una gamma di motori a quattro cilindri benzina Drive-E, due versioni ibride plug-in a benzina e inedite versioni mild hybrid che arriveranno il prossimo anno. La nuova berlina sportiva di lusso – interamente sviluppata da Volvo – sarà assemblata nello stabilimento di Charleston in Carolina del Sud per poi essere venduta in tutto il mondo.
Ricordiamo che la Casa di Gooteborg si era assicurata il primato di primo costruttore tradizionale nell’industria automobilistica a impegnarsi per unacompleta elettrificazione della gamma, già nel 2017.