Nella Giornata Mondiale degli Oceani Volvo Car Italia annuncia la partnership con PlasticLess, per la realizzazione del progetto LifeGate PlasticLess, un’iniziativa concreta per la salvaguardia dei mari italiani.

Grazie alla collaborazione di Volvo Car Italia con i partner LifeGate e Seabin Project, nei porti italiani di Marina di Cattolica (RN), Marina di Varazze (SV) e il Venezia Certosa Marina (VE) verranno installati gli innovativi dispositivi Seabin V5, in grado di catturare dalla superficie dell’acqua circa 1,5 chilogrammi di detriti al giorno, ovvero oltre mezza tonnellata di rifiuti all’anno, comprese le microplastiche fino a 2 millimetri di diametro e le microfibre fino a 0,3 mm.

E’ pronta a salpare la prima rivoluzionaria macchina che pulirà i mari dalla plastica! La pulizia però, per quanto efficace, da sola non può bastare, è necessario combattere alla fonte l’inquinamento che sta lentamente uccidendo i mari del mondo. Dobbiamo pulire, ma dobbiamo anche evitare che la plastica entri nei nostri mari.

Per questo motivo Volvo Cars ha annunciato il progetto di eliminazione delle plastiche monouso in tutti gli uffici, nelle mense, negli spazi comuni e durante gli eventi realizzati dalla Casa scandinava, tutto a favore di alternative più sostenibili come carta, pasta di legno o legno.

Si è calcolato che questa soluzione, porterà ogni anno all’eliminazione di oltre 500 articoli plastici per ciascun dipendente. Volvo ha inoltre stimato che solo nel 2018, l’iniziativa porterà alla sostituzione di oltre 140 tonnellate di articoli plastici con prodotti realizzati in materiali alternativi.



LEGGI ANCHE: batterie ecologiche per smartphone e auto elettriche.

“Volvo è storicamente impegnata a favore della riduzione dell’impatto ambientale,” dichiara Michele Crisci, Presidente Volvo Car Italia. “Il progetto LifeGate PlasticLess è un esempio di come Volvo non si limiti a sensibilizzare le persone sul tema della sostenibilità ma agisca anche in prima persona. La Casa madre, attraverso la Volvo Ocean Race, ha segnato la strada maestra con l’obiettivo di lottare contro la piaga delle plastiche nei mari; è dunque nostro dovere, nei singoli Paesi e in ambito locale, agire di conseguenza e dare un contributo tangibile alla soluzione di uno dei mali principali del nostro pianeta.”

Volvo Cars è fortemente impegnata a ridurre l’impatto ambientale, non per niente è stata la prima Casa Automobilistica ad annunciare un programma di elettrificazione di tutti i nuovi veicoli lanciati dopo il 2019. Questa strategia è stata ulteriormente rafforzata dalla Casa, che ha dichiarato il suo obiettivo di arrivare entro il 2025 a un fatturato globale costituito fino al 50% da vetture completamente elettriche prodotte in stabilimenti a impatto zero sul clima. Nel gennaio di quest’anno, lo stabilimento di Skövde, in Svezia, specializzato nella costruzione dei motori, è diventata la prima unità produttiva 100% green.