Continua l’offensiva elettrica di Volkswagen, che all’edizione 2017 del NAIAS (il salone dell’auto di Detroit) ha presentato il prototipo di un Minivan ad emissioni zero. Nasce a Wolfsburg “I.D. Buzz”, il primo van con motore elettrico e guida autonoma.

I.D. Buzz: Ecco l’erede dello storico “Trasporter T1”,conosciuto più comunemente con il nomignolo “Bulli”.

Il 2016 per Volkswagen è stato un’anno da record, con un netto +3,8% rispetto all’anno precedente, la casa ha raggiunto (in anticipo di due anni sulle previsioni) il primato globale. La casa tedesca sorpassa così i giapponesi della Toyota che svettavano in cima alla classifica mondiale delle vendite globali di automobili da ben 5 anni.

Il colosso di Wolfsburg è in costante crescita, grazie anche ai nuovi progetti e alle nuove soluzioni che la porteranno entro il 2025 a vendere un milione di auto a batteria. Dopo la Concept I.D. mostrata a Parigi e prevista per il 2020, il marchio tedesco arriva al Salone dell’auto di Detroit 2017 con la Concept I.D. Buzz, un salottino vintage in chiave tech a emissioni “zero”.

Volkswagen I.D. Buzz dove l’abitabilità di 8 persone si unisce all’ampia modulabilità degli spazi!

“Con l’I.D. Buzz non abbiamo progettato una carrozzeria in stile rétro su ruote da 22 pollici, bensì, la logica evoluzione del design del van di maggior successo a livello mondiale – ha dichiarato Klaus Bischoff, responsabile del design Volkswagen – il design complesso, caratterizzato da superfici pulite e omogenee nonché da un profilo monolitico, risulta estremamente clean. In questo contesto, il futuro e le origini del DNA del design Volkswagen si fondono insieme, dando vita a una nuova icona”.

Il Trasporter T1 divenne popolare grazie alle sue doti di semplicità, versatilità e robustezza, da qui gli ingegneri hanno preso spunto inserendo all’interno del Buzz sedili che si trasformano in tavolini, che ruotano fino a 180°, che si modificano in chase lounge o in due letti. La percezione di spazio a bordo è ulteriormente aumentata dagli ampi finestrini e dai vetri panoramici sul tetto.

In questo modo la casa tedesca porterà sul mercato una nuova generazione di veicoli 100% elettrici, entro il 2025 farà della mobilità elettrica il nuovo tratto distintivo della Volkswagen, una novità che farà dimenticare errori come il dieselgate.

Con il pulmino tanto amato alla beat generation il nuovo I.D. Buzz condivide il look e lo spirito rivoluzionario. A livello estetico l’adozione di LED dinamici sia all’anteriore che al posteriore richiama il DNA del Bulli. Come non notare alcuni tratti del design che hanno fatto storia come il frontale con la caratteristica V, ovviamente reinterpretata in chiave moderna.

Di serie la guida autonoma, il minibus ideato da Volkswagen offre tanti concetti innovativi, prima la guida autonoma I.D. Pilot, già vista sulla Concept presentata a Parigi. Anche in questo caso il volante può rientrare nella plancia quando ci si affida alla guida autonoma, rivoluzionate la plancia e la consolle, ormai rimpiazzate da drive Pad, tablet display e head up display con realtà aumentata. Il sistema per guidare da solo si affida a radar, telecamere, quattro lidar a scomparsa posizionati nei quattro angoli e a sensori ad ultrasuoni. Il tutto poggia su un cloud per gli aggiornamenti in tempo reale.
La guida autonoma si attiva premendo il logo sul volante che si ritrae per lasciare più spazio nell’abitacolo e consentire ai sedili di essere ruotati per permettere ai passeggeri di parlare tra loro guardandosi in faccia. L’effetto salotto di casa è accentuata dall’illuminazione dinamica e dalle illimitate configurazioni disponibili.
Lungo 4,94 metri, largo 1,98 e alto 1,96, il pulmino a trazione integrale è mosso da due unità elettriche (una per asse) in grado di erogare una potenza paragonabile a 374 CV. Il Buzz, dall’inglese “ronzio” in riferimento alla propulsione elettrica, accelera da 0 a 100 km/h in soli 5 secondi e raggiunge una velocità massima, autolimitata, di 159 km/h.
Per risparmiare spazio il pacco batterie è disposto sotto il pianale, con una capacità di 111 KWh garantiscono una percorrenza di 600 km e una ricarica rapida all’80% in solo 30 minuti. Grazie a quest’ultima soluzione I.D. Buzz garantisce due vani di carico per i bagagli, uno anteriore e uno posteriore ancora più ampio.

>>> Clicca Qui per leggere tutti gli articoli del Magazine.

 

Continuate a seguirci per le novità di prodotto e le offerte che Gruppo Bossoni Automobili riserva ai propri clienti. Ci trovate Su Facebook, Twitter, Instagram, www.gruppobossoni.it e Magazine.