Molti italiani, per evitare le multe e il superbollo, sono ricorsi alle auto con targa estera. Una “nuova moda” che ha iniziato a prendere piede nel 2012 principalmente a causa del superbollo, la tassa più odiata della storia dell’automobile.

Il codice della strada prevede che, i veicoli immatricolati in paesi diversi dall’Italia ma di proprietà di cittadini Italiani o residenti nel Bel Paese, possano circolare sul territorio al massimo per un anno. 

E quindi ecco il boom, che ha fatto letteralmente esplodere i noleggi e i leasing di auto con targa estera. D’altronde il superbollo, con i suoi venti euro in più a chilowatt sopra i 185 (251 CV) è una cifre folle, che ancora oggi non riusciamo a spiegarci. Un ulteriore incentivo i furbetti lo hanno trovato nel mancato pagamento delle multe (non esigibili) e nel premio assicurativo, nettamente più basso all’estero.

Read More