Polestar, la nuova divisione di Volvo specializzata nella realizzazione di auto elettriche ad alte prestazioni, svela la sua prima auto - la Polestar 1 - mostrando al mondo la sua idea di auto: innovativa, dalla potenza ibrida, molto prestazionale ed estremamente tecnologica. 

Polestar 1 è una sorta di faro per il futuro brand autonomo di Volvo Car Group.

Polestar, l’azienda controllata da Geely, ha dichiarato che nel nuovo Centro di produzione a Chengdu, in Cina, produrrà solo auto elettriche ed ibride. Per alzare l’asticella e puntare sempre più in alto il marchio, nuovo di zecca, lancia a Shangai, nella patria della tecnologia, la sua Gran Coupé – Polestar 1 –  una vettura ibrida che, utilizzando un doppio motore elettrico sull’asse posteriore assicura una distribuzione ottimale della coppia motrice a ciascuna ruota. Questo garantisce un’accelerazione precisa ed efficiente che permette di mantenere aderenza e velocità di percorrenza in curva. 

La sua potenza di 600 Cv e la coppia pari a 1000 Nm la collocano di diritto e saldamente nel segmento delle vetture ad alte prestazioni.

Polestar 1 si presenta come una Grand Coupé, 2 porte 2+2 ibrida, spinta da un propulsore Electric Performance Hybrid da 600 CV. In pratica un’auto elettrica supportata da un motore a combustione interna capace di un’autonomia di 150 km in modalità elettrica. I tecnici garantiscono che il bolide è in grado di viaggiare fino a 160 km/h in elettrico, di raggiungere i 250 km/h a pieno regime e di scattare da 0 a 100 Km/h in soli 3,8 secondi. 

Polestar 1 con i suoi 150 km in full Electric, è l’auto con più autonomia sul mercato ibrido!

Esteticamente i richiami agli attuali modelli della casa svedese sono evidenti, nello specifico possiamo notare i fari anteriori con la prorompente firma luminosa a LED a martello di Thor e la calandra che morde l’asfalto. La piattaforma è quella usata dalla Volvo sulla serie 90, ma è stata notevolmente migliorata grazie all’utilizzo della fibra di carbonio, che ne ha ridotto il peso del 45% e aumentato le doti dinamiche abbassando il baricentro. Circa il 50% dell’auto è inedito e realizzato specificatamente dagli ingegneri di Polestar per rendere ancora più efficaci le sue caratteristiche dinamiche. Polestar 1 è infatti la prima auto al mondo ad essere equipaggiata con la sofisticata tecnologia applicata al telaio, grazie alle nuovissime sospensioni elettroniche a controllo continuo della Ohlins – Continuously Controlled Electronic Suspension (CESI). 

Polestar 1 grazie alle nuove tecnologie è un’auto tutta da guidare

Crediamo nelle qualità del prodotto e nel piacere di guida, Polestar 1 è una bellissima GT con uno straordinario contenuto di tecnologia. Un grande inizio per il nostro nuovo marchio Polestar, siamo un marchio autonomo e puntiamo a diventare un digital brand. – commenta il CEO Thomas Ingenlath. Polestar One è la prima auto ad avere questo nuovo logo sul cofano. Ne seguiranno altre totalmente elettriche.

Polestar 1, l’auto a tiratura limitata di soli 500 esemplari in vendita on line, vincente sotto tutti i punti di vista!

Polestar 1 sarà ordinabile solo on line con una formula di abbonamento di due o tre anni senza anticipo. L’azienda ha pensato di offrire al cliente formule all-inclusive che garantiscono ogni tipo di servizio incluso, dal ritiro alla riconsegna dell’auto a casa in caso di manutenzione, fino all’auto sostitutiva rigorosamente Polestar. Inoltre con la tecnologia Phone-As-Key, il proprietario potrà condividere la vettura con altre persone grazie alla chiave virtuale o accedere a servizi on-demand. Tali servizi di concierge, semplificano l’esperienza di utilizzo del cliente, che può concentrarsi esclusivamente sul piacere di guida, ad esempio. 

Tutte le future Polestar avranno motorizzazioni completamente elettriche

Polestar, il marchio di Volvo Car Group, rivela attraverso la sua prima auto, la transazione da marchio per vetture stradali ad alte prestazioni a nuovo marchio indipendente per vetture elettriche ad alte prestazioni. La Polestar 1 sarà prodotta in soli 500 esemplati e arriverà nella seconda metà del 2018, seguirà poi nel 2019 il secondo modello, la Polestar 2, la prima vettura totalmente elettrica di segmento D della casa. La fase iniziale di prodotti Polestar si completerà con l’arrivo di Polestar 3, un ulteriore BEV mid-size (Battery-electric vehicle) in stile SUV di maggiori dimensioni. Non ci resta che attendere. 

Clicca qui per leggere gli altri articoli su Polestar del Magazine