Big G punta sull’automotive con un’app che integra vettura e smartphone per facilitare la guida ed evitare le distrazioni.

Sono passati due anni dal lancio da parte di Google di Android Auto, il software che consente di collegare il proprio Smartphone ai sistemi multimediali dell’Auto. L’obiettivo per cui è nato è migliorare la vita e la sicurezza all’interno delle vetture portando servizi e funzionalità. Una grande invenzione in grado di offrire la possibilità di usufruire di tutta la potenza del sistema operativo dello smartphone tramite la riprodurre del Display del telefonino direttamente sullo schermo del sistema multimediale.

Fino ad oggi è stato necessario essere in possesso di un veicolo compatibile o acquistare un pacchetto dedicato, le cose sono fortunatamente cambiate. Da oggi la tecnologia è disponibile per tutti e per tutte le vetture, anche le più anziane!

Google aveva annunciato in passato la volontà di portare il suo sistema Android Auto anche su smartphone come applicazione stand alone. Oggi questa promessa è diventata realtà! Chiunque può scaricarla direttamente dal Play Store in modo del tutto gratuito ed utilizzarla anche se in auto non ha un sistema multimediale predisposto. Merito dell’ultimo aggiornamento del sistema che sfrutta lo schermo dello smartphone come monitor.

L’applicazione pensata per un’interazione mentre si è alla guida è stata ottimizzata nell’interfaccia per risultare facile da utilizzare, pronta all’uso in ogni situazione e sopratutto in grado di prediligere i comandi vocali per ridurre al minimo le distrazioni. Sarà quindi d’obbligo mantenere gli occhi sulla strada mentre si cercano indicazioni stradali per raggiungere una destinazione, selezionare la musica da ascoltare in streaming ed effettuare una chiamata o rispondere ai messaggi.

In alternativa se si desidera impostare la destinazione o la musica prima di mettersi in viaggio via display touchscreen, sarà sufficiente lanciare l’app che verrà mostrata una versione ridotta dell’interfaccia con pulsanti di grandi dimensioni, così da essere visualizzati e selezionati facilmente.

Per le vetture dotate di Bluetooth basterà un click per abilitare l’avvio automatico ed interagire con il display dell’infotainment se presente. Al momento, in questa prima versione non è presente il supporto alla keyword “Ok Google” per avviare l’ascolto di un comando vocale, ma di certo con il rilascio di un successivo aggiornamento dell’App il gruppo di Mountain View avrà modo di rimediare.

Continuate a seguirci per restare sempre aggiornati sulle novità di prodotto e sulle offerte che il Gruppo Bossoni Automobili ha in serbo per voi. ci trovate su Facebook, Instagram, Twitter, www.gruppobossoni.it, Blog Gruppo Bossoni automobili.