Arrivano ottime notizie da Fiat Chrysler Automobiles Italia, la produzione nel nostro paese è tornata a far paura! Era dal 2000 che non si vedevano dati così! Tutto grazie al rilancio di Maserati e Alfa Romeo, agli altissimi livelli produttivi degli stabilimenti italiani e alle strategie che hanno puntato sulla produzione nel bel paese dei veicoli di fascia superiore. I dati elaborati da Fim e Cisl confermano l’andamento positivo del settore Automotive, nei primi nove mesi di quest’anno i volumi di produzione sono stati di 764.506 unità, continuando di questo passo si supererà il milione di automobili prodotte entro l’anno. Si tratta di un trend molto positivo che interessa tutti gli stabilimenti Italiani che stanno producendo a ritmi serrati automobili destinate anche ad altri mercati. La scelta di cambiare tipologia di auto prodotte elevandone la fascia si è dimostrata vincente sul piano delle prospettive dell’occupazione e della redditività. Le auto di questa tipologia prodotte nel 2012 rappresentavano il 20% dei volumi, mentre nel 2015 si è raggiunto il 58%. Nel 2016 la percentuale potrà ulteriormente crescere fino a toccare il 62%. Brava FCA e sopratutto brava ITALIA!

In Italia abbiamo ottimi impianti di produzione! Solo pochi mesi fa allo stabilimento di Melfi è stato assegnato il prestigioso riconoscimento “Special Award Oem: Smart Digital Operations” uno dei più importanti a livello Europeo! Non dimentichiamo il riconoscimento nell’ambito dell’Automotive “Lean Production Awards” assegnato nel 2012 all’impianto di Pomigliano e nel 2015 a quello di Verrone.
Le cose stanno migliorando anche grazie alla produzione a Cassino di ALFA ROMEO GIULIA , la produzione al 30 giugno si attestava a 33.408 unità, mentre a fine settembre era pari in totale a 51.425 unità. Per questo stabilimento fiore all’occhiello della casa si sta prospettando una continua crescita produttiva, oggi si producono 212 auto su ogni turno di lavoro, a giugno erano 160, con il lancio del nuovo Crossover ALFA ROMEO STELVIO e la sua conseguente entrata in produzione da gennaio 2017 i numeri sono destinati a salire ulteriormente. Non dimentichiamo che la vendita di GIULIA sul mercato Americano è iniziata in questo quarto trimestre, le prospettive per il 2017 sono certamente positive, la crescita di volumi si tradurrà in più occupazione quindi nuovi posti di lavoro.

Un’aiuto anche da Miratori, la partenza della produzione del nuovo SUV Maserati Levante in questo stabilimento ha fatto registrare dati incoraggianti, in sei mesi si sono prodotte 10 mila unità, indiscrezioni ci dicono che sulla stessa linea presto troverà posto un nuovo modello di lusso. Questi volumi hanno consentito di abbandonare la cassa integrazione straordinaria (Cigs) iniziata nel 2012.

Melfi viaggia a gonfie vele, con la produzione di JEEP RENEGADE a quota 150.000 unità e FIAT 500X a quota 88.000 si auspica un’anno da record come il 2015. Se vi può interessare a questo link potrete seguire in tempo reale le varie fasi di costruzione all’interno dello stabilimento di Melfi della 500x e della Jeep Renegade fcamelfiplant .

La FIAT PANDA dal canto suo nei primi 9 mesi del 2016 ha fatto registrare livelli storici di produzione con 157.555 autovetture, si presume di superare entro l’anno il record produttivo del 2015 di 177.026 arrivando a quota 190.000!

Insomma Sergio Marchionne può ritenersi soddisfatto dell’andamento del mercato, i volumi dei Brand FCA sono in forte crescita, dimentichiamo gli anni neri in cui la produzione di automobili era al disotto delle 400.000 unità.
Acquistate autovetture Italiane prodotte in Italia e commercializzate dal GRUPPO BOSSONI possibilmente!
Continuate a seguirci per restare sempre aggiornati sui nuovi prodotti: Facebook, Instagram, Twitter, www.gruppobossoni.it, Blog Gruppo Bossoni Automobili.