ZF-FCA, il binomio è realtà: tutto quello che c’è da sapere

ZF, azienda leader tra i produttori di cambi automatici, ha ricevuto la nomina a fornitore globale dei servizi di trasmissione su tutte le auto ibride a trazione posteriore e integrale di FCA.

Il gruppo italo americano ha quindi siglato un importantissimo contratto per la fornitura dell’ultima versione dell’affidabile trasmissione automatica ZF a 8 velocità, un’unità sviluppata appositamente per inglobare al suo interno il motore elettrico delle auto ibride.

Da indiscrezioni sembra che il cambio automatico ZF sia adottato dai modelli a due e quattro ruote motrici ibridi a motore longitudinale. Per loro si parla di un lancio sul mercato dal 2022. 

 Wolf-Henning Scheider, CEO di ZF ha affermato: “Siamo lieti di essere stati nominati fornitore di servizi di trasmissione globale da FCA, questo è il nostro secondo ordine principale per il nuovo 8HP e conferma la nostra strategia di concentrarsi sugli ibridi plug-in come soluzione quotidiana e sviluppare prodotti interessanti in queste aree“.

Una svolta epocale e volta al cambiamento per il gruppo FCA. Una decisione che annuncia pubblicamente il cambio di rotta verso l’ibrido come alimentazione alternativa a quelle attualmente utilizzate dal brand italo-americano.

Il compattamento dell’unità di controllo idraulica è senz’altro una delle caratteristiche di rilievo, in quanto permette l’installazione dei componenti elettronici a gestione dell’unità elettrica. L’8HP può impiegarsi anche in un sistema mild-hybrid a 48 volt, con una potenza del motogeneratore elettrico fino a 25 kW (34 cavalli).