Avete multe automobilistiche, IMU, TASI o IRAP arretrati? Grazie al nuovo decreto legge crescita pagherete solo l’importo dovuto senza sanzioni o interessi: in arrivo il maxi condono!

Arriva il maxi condono per le multe e non solo. Nello schema del nuovo Decreto Legge sulla Crescita – approvato il 4 aprile 2019 –  è stato inserito l’articolo “Estensione della definizione agevolata delle entrate regionali e degli Enti locali”, che permetterà alle regioni, province, città e comuni di attivare la rottamazione dei crediti maturati nei confronti dei propri cittadini.

Nel dettaglio la disposizione prevede la rottamazione delle cartelle contenenti le ingiunzioni di pagamento recapitate dalle Amministrazioni locali negli anni che vanno dal 2000 al 2017. Il decreto comunque lascerà piena libertà agli amministratori locali, che potranno scegliere se aderire oppure no

Spetterà infatti agli enti presentare la delibera di “esclusione delle sanzioni” (il condono per le multe) entro i sessanta giorni successivi all’approvazione del Decreto Legge sulla Crescita, che fisserà i criteri, le modalità e i tempi per la presentazione delle istanze di adesione. 

LEGGI ANCHE: “Per andare in bicicletta serviranno casco, targa e assicurazione?”

Si amplia dunque la possibilità per i contribuenti di rottamare fastidiosi tributi locali e multe automobilistiche non pagate in modo facile e veloce. Continuate a seguirci per avere maggiori dettagli, vi daremo informazioni più precise non appena il decreto verrà pubblicato sulla Gazzetta ufficiale.