Categoria: News Page 2 of 22

Fiat Ducato si riconferma “Miglior base per i camper dell’anno”

A giudicarlo, i migliori esperti del settore, i lettori della rivista specializzata tedesca Promobil, persone che passano più tempo a bordo dei propri camper che in casa e, di conseguenza, conoscono pregi e difetti di ogni modello.

La leadership di Fiat Professional, nel settore dei veicoli commerciali leggeri e motorhome, è rafforzata dal prestigioso titolo di “Miglior base per i camper” che arriva, per la 12esima volta consecutiva, premiando un modello che da oltre 37 anni rivoluziona il panorama dei veicoli leggeri. 

Il Fiat Ducato detta legge nei camping e su strada! Arrivato alla sesta generazione è l’eroe dei veicoli commerciali leggeri grazie alla sua grande vocazione per gli allestimenti “Heavy Duty”. Tra le sue caratteristiche spicca la portata più elevata del settore garantita da un telaio più resistente, basso, leggero e eccezionalmente bilanciato. Le sue sospensioni specifiche per i camper, la carreggiata allargata e i dispositivi di sicurezza attiva e passiva, regalano ai passeggeri viaggi più confortevoli ed estremamente sicuri. 

LEGGI ANCHE: gli italiani amano la Fiat Panda

Ducato è un autentico trendsetter e un Leader in freedom! Oggi tre camper su quattro sono allestiti su base Ducato, grazie anche alle 500.000 famiglie che l’hanno scelto negli ultimi 10 anni. D’altronde, quando il presupposto di base dell’azienda è quello di vendere oltre a un motorhome, anche una vacanza lunga una vita, non c’è da stupirsi se poi i risultati sono questi. 

Parte del merito va all’eccezionale servizio post vendita di Fiat Professional, che da solo mette a disposizione dei propri clienti molto più di una semplice assistenza sul prodotto, come per esempio l’estensione di garanzia internazionale “Maximum Care Camper”, che nello specifico da diritto alla copertura su tutti i componenti meccanici ed elettrici del Ducato in una delle 6.500 officine Fiat Professional sparse sul territorio. 

Il bello di viaggiare dormendo sonni tranquilli! Tramite il Costumer Care Center – una rete dedicata e capillare di centri assistenza distribuita lungo le rotte dei camperesti – avrete la garanzia di massima competenza e preparazione sul mondo dei camper, un’assistenza telefonica e un soccorso stradale pronti a intervenire in oltre 44 Paesi differenti 365 giorni all’anno 24 ore su 24. 

Vi aspettiamo nei nostri Showroom FCA Gruppo Bossoni di Brescia, Mantova e Cremona anche in occasione del Porte Aperte di Sabato 26 e Domenica 27 Gennaio per scoprire insieme ai nostri consulenti le eccezionali doti di modularità, guidabilità e polivalenza che, in sintesi, hanno decretato il successo di Ducato.

Reddito di cittadinanza: anche le auto possono influire sull’assegnazione!

Nel testo del Decreto del Reddito di cittadinanza, appena approvato dal Consiglio dei Ministri, ci sono importanti requisiti e obblighi che il beneficiario è tenuto a rispettare, tra questi, alcuni riguardano l’automobile. 

Il Reddito di cittadinanza, il sussidio che consiste in una somma di denaro spendibile attraverso una carta di credito Rdc, come sicuramente saprete partirà da Aprile 2019 e le richieste potranno essere presentate da inizio Marzo. 

LEGGI ANCHE: Ecotassa 2019

A partire da Aprile, quindi, i nuclei familiari che si trovano in una situazione di difficoltà economica potranno beneficiare di un’integrazione del proprio reddito fino ad un massimo di 780,00 euro mensili se si vive da soli e fino a 1.330,00 euro mensili, per i nuclei familiari con tre figli. 

Tra i vari requisiti dell’articolo 2 del Decreto Legge, ecco quelli legati all’automobile: nessun componente del nucleo familiare deve risultare intestatario di autoveicoli immatricolati per la prima volta nei sei mesi antecedenti la richiesta e nemmeno averne la disponibilità – come per esempio i Leasing o i Noleggi – pur non essendone i proprietari. 

Il Governo ha inoltre stabilito che non avranno diritto al Reddito di cittadinanza nemmeno gli intestati di autoveicoli con cilindrata superiore a 1.600 cc o motoveicoli di cilindrata superiore a 250 cc immatricolati per la prima volta nei due anni antecedenti la richiesta di accesso al sussidio. 

Sono invece esentati da queste regole gli autoveicoli e i motoveicoli per cui è stata prevista un’agevolazione fiscale in favore delle persone con disabilità ai sensi della vigente disciplina.

LEGGI ANCHE: Ecobonus 2019

Nel Decreto, è inoltre specificato, che il patrimonio immobiliare della famiglia, esclusa la propria abitazione, non deve superare i 30.000 euro. Sappiate che tra gli immobili vengono conteggiati anche i box auto, quindi se ne avete uno di proprietà, andrà ad incidere sul valore del vostro patrimonio influenzando l’erogazione del Reddito di cittadinanza.

Vi aspettiamo anche domenica 27 Gennaio nelle nostre 22 sedi Gruppo Bossoni Automobili per scoprire insieme tutte le incredibili offerte che vi abbiamo riservato. Ci trovate nelle province di Brescia, Mantova, Cremona e Piacenza.

Ecobonus 2019: quando entrerà in vigore e quali auto avranno diritto agli incentivi

Ecobonus 2019: quando entrerà in vigore e quali auto avranno diritto agli incentivi

Il Governo ha varato il piano incentivi, che permetterà ai cittadini italiani di acquistare auto più ecologiche, nella speranza di diminuire il livello di anidride carbonica nell’atmosfera.

All’interno del Maxiemendamento, della Legge di Bilancio 2019, è stato inserito il decreto che darà una scossa alla diffusione delle auto elettriche e ibride nel nostro Paese! 

Arrivano i tanto attesi incentivi alla rottamazione! Finalmente dal 1 marzo 2019 al 31 dicembre 2021 scatterà l’Ecobonus, lo sconto applicato direttamente dalle Concessionarie Gruppo Bossoni Automobili, con una riduzione del prezzo d’acquisto che potrà cumularsi con altre promozioni attive dalla Casa automobilistica, destinato a chi acquista automobili poco inquinanti con prezzo non superiore a 50 mila euro iva esclusa. 

Quindi, se state valutando l’opzione di cambiare auto nei prossimi mesi e volete maggiori informazioni sui modelli poco inquinanti che si possono acquistare con l’Ecobonus, sappiate che tutte le Concessionarie Gruppo Bossoni saranno aperte anche nelle Domenica 10, 17 e 24 Febbraio.

Ma ora, vediamo nel dettaglio cosa si intende per “poco inquinanti” e cosa cambia se si è in possesso di un’auto da rottamare.

Le vetture che il Governo reputa Green e quindi degne di Ecobonus non devono avere emissioni di CO2 al di sopra dei 70 g/km. Se in aggiunta si ha una macchina da rottamare classificata Euro 1,2,3 e 4, come potete vedere nelle tabelle qui sotto, il contributo sarà molto più alto.

Senza rottamazione:

0 -20 g/km > 4.000 euro

21-70 g/km > 1.500 euro

Con rottamazione di un veicolo Euro 1,2,3 e 4:

0 -20 g/km > 6.000 euro

21-70 g/km > 2.500 euro

Fate  molta attenzione alle regole, perché per avere diritto all’ulteriore incentivo sulla rottamazione, il veicolo che darete in permuta dovrà essere intestato da chi sta effettuando l’acquisto o a un suo familiare/convivente da almeno un anno. 

Gruppo Bossoni Automobili vi aspetta nelle sue 22 Sedi sparse capillarmente sulle province di Brescia, Mantova, Cremona e Piacenza con vari modelli ecologici e poco inquinanti come per esempio: Kia Niro Phev, Volkswagen e-Golf, Peugeot Partner Tepee 5 porte, Kia Soul EV, Volkswagen e-Up, Peugeot ION, Optima Phev e Optima Sportwagon Phev. 

Peugeot: il 2018 è stato l’anno dei record!

La Casa del Leone rampante negli ultimi 12 mesi ha consegnato ai propri clienti italiani oltre 122 mila unità, incrementando così la sua quota di mercato del +5,85%. 

Peugeot chiude il 2018 con il botto e numeri da record! Il mercato italiano ha permesso al colosso francese di scalare ancora qualche gradino della classifica arrivando a occupare la quinta  posizione nel ranking nazionale. 

Una crescita che va in controtendenza all’andamento del mercato e che conferma la qualità e la bellezza dei prodotti venduti dalla Casa del Leone.

LEGGI ANCHE: Peugeot entra nella #BossoniFamily 

Un grande successo che ha riportato dati di crescita che non si vedevano da 15 anni! 

LEGGI ANCHE: gamma Peugeot, lei 2019 arriverà l’elettrificazione, la nuova 208 e la nuova 2008

Il successo deriva da nuove scelte commerciali – studiate per rispondere alle esigenze e ai bisogni dei clienti – e da grandi prodotti:

Le vetture Peugeot, a fronte di un mercato in calo di tre punti percentuale, cresce del 4,1% immatricolando ben 108 mila automobili. 

I veicoli commerciali, con quasi 14.000 unità circolanti su strada, concludono il 2018 in crescita rispetto all’anno precedente affermandosi con una quota cumulata del 7,6%.

La gamma SUV, infine, vede la 3008 invadere il mercato Italiano con le sue 24 mila unità vendute, la 5008 è leader del segmento dei SUV a 7 posti, mentre la 2008 chiude il suo ultimo anno di vita con quasi 22 mila unità consegnate. Un ottimo lavoro di squadra che ha portato la gamma degli sport utility a vendere oltre 50 mila unità complessive. 

LEGGI ANCHE: Peugeot e-Legend la concept che tutti vorrebbero

Il 2019 porterà nelle Concessionarie Peugeot Gruppo Bossoni di Brescia, di Via Triumplina e Viale Sant’Eufemia, tante novità, tra cui la Nuova 208 e la seconda generazione del SUV 2008, alle quali si affiancheranno le varianti ibride della 508 e della 3008. Il Leone rampante è pronto a ruggire nuovi concetti, tecnologie e soluzioni per vivere l’automobile in maniera differente. Vi aspettiamo nei nostri showroom anche Sabato 26 e Domenica 27 Gennaio.

Ecotassa 2019: cos’è, come funziona, quando entrerà in vigore e quali auto colpirà


Ecotassa 2019: cos’è, come funziona, quando entrerà in vigore e quali auto colpirà

All’interno della nuova Legge di Bilancio 2019 è stato inserito un nuovo contributo “Ecotassa” che dal 1 marzo 2019 obbligherà gli automobilisti italiani – che acquisteranno un’automobile con emissioni di anidride carbonica superiori a 160 g/km – al versamento di un’imposta basata sul meccanismo del bonus/malus.

Dormite sonni tranquilli! Calcolata in base alle emissioni di CO2 per chilometro, l’Ecotassa non colpirà le auto di piccola e media cilindrata ma solo i SUV e le auto di lusso più inquinanti. 

Quindi, se state valutando l’opzione di cambiare auto nei prossimi mesi e volete maggiori informazioni, sappiate che il 95% delle automobili vendute dalle Concessionarie Gruppo Bossoni Automobili sono esentate dal pagamento dell’Ecotassa! 

Sappiate comunque che il dato di riferimento per l’applicazione dell’imposta è quello di omologazione, riportato nel secondo riquadro della carta di circolazione (libretto) alla voce V.7. L’imposta sarà applicata alle autovetture immatricolate dal 1 marzo 2019 al 31 dicembre 2021 – indifferentemente che siano state acquistate in locazione finanziaria, di prima immatricolazione o già immatricolate all’estero – secondo la seguente tabella: 

CO2 g/km                     Contributo (euro)

161 – 175                                  1.100

176 – 200                                  1.600

201 – 250                                  2.000

Da 251                                       2.500

La nuova norma, non sarà quindi introdotta sulle normali automobili, come vociferato all’inizio, ma solo su quelle più costose e inquinanti. Con questo meccanismo, il governo, spera di convincere gli automobilisti italiani ad acquistare vetture più ecologiche in modo da migliorare la qualità dell’aria che quotidianamente respiriamo. 

Finalmente buone notizie! Per rendere più conveniente la scelta di vetture ecosostenibili, all’interno della manovra finanziaria 2019, trovano spazio gli incentivi per chi acquista automobili con basse emissioni di CO2. Dal 1 marzo 2019 entrerà quindi in vigore l’Ecobonus che permetterà di risparmiare fino a 6.000 euro, se si decide di acquistare un’automobile con emissioni prossime allo zero come le auto ibride o elettriche. 

Comunque, per approfondire l’argomento, vi aspettiamo nei nostri Showroom Gruppo Bossoni Automobili di Brescia, Cremona, Mantova e Piacenza anche in occasione dei Porte Aperte di sabato 19 e domenica 20 dove, grazie all’aiuto dei nostri consulenti, potrete scoprire senza impegno se l’auto dei vostri sogni è soggetta al pagamento del nuovo contributo inserito nel maxiemendamento. 

Il SUV Peugeot 2008 a quota 1.000.000!

A sei anni dal suo arrivo sul mercato, il crossover della Casa del Leone rampante, festeggia l’uscita dalle linee produttive della fabbrica di Mulhouse del suo milionesimo esemplare.

Peugeot 2008, il SUV best-seller della casa francese, è sempre più protagonista della scena mondiale! Prodotta in tre continenti – Europa, Cina e America Latina – ha subito convinto i clienti e, con oltre 1.210.250 unità al mondo, si è conquistato di diritto un gradino sul podio nel segmento delle B-SUV.

LEGGI ANCHE: Peugeot e-Legend la Concept che tutti vorrebbero

Jean-Philippe Imparato – Direttore del marchio Peugeot – ha consegnato le chiavi del milionesimo esemplare, una 2008 Crossway PureTech 130 S&S di colore bianco, alla signora C. Jung, fedele Cliente della filiale PSA Retail di Mulhouse. Attualmente la fabbrica di Mulhouse produce giornalmente ben 780 Peugeot 2008 per un totale annuo di 193.000 veicoli.

LEGGI ANCHE: Peugeot entra nella #BossoniFamily

Vi aspettiamo nelle Concessionarie Peugeot Gruppo Bossoni per scoprire tutte le doti e i segreti che hanno fatto di questo entusiasmante crossover il punto di riferimento della sua categoria. 

Ci trovate a Brescia sul viale Sant’Eufemia 108 e in via Triumplina 96. 

Volkswagen e-Crafter: la libertà di lavorare a emissioni zero!

La Casa di Wolfsburg lancia sul mercato dei veicoli commerciali, il primo furgone 100% elettrico a emissioni zero.

Volkswagen  e-Crafter, dimenticatevi i problemi del blocco del traffico o dei rincari del carburante!

Avete letto bene, il Nuovo Van 100% elettrico Volkswagen, completa la gamma Crafter, arricchendo l’offerta dei Veicoli Commerciali, di un modello ecosostenibile che, con una volumetria di 10,7 metri cubi e una portata utile di 900 kg, garantisce massima versatilità e tanto tanto spazio nel vano di carico. 

Con questo veicolo, il brand tedesco, dimostra di aver imboccato la strada giusta, quella verso un mondo più sostenibile. Ora i giochi sono aperti e Volkswagen vuole giocare un ruolo importante in questo processo di trasformazione! 

Per questo, ecco il primo veicolo 100% elettrico di Volkswagen Veicoli Commerciali, che sarà disponibile nella variante furgone L3H3 (passo medio-tetto alto) con motore sincrono, potenza di 100KW/136CV e 280 Nm di coppia massima. 

Prodotto a Kassel e assemblato ad Hannover il motore dell’e-Crafter assicura massima efficienza, grazie a un blocco batterie da 35,8 KWh istallato sotto al pianale del vano di carico e a un cambio automatico ad 1 rapporto (il massimo per un veicolo commerciale). 

Ricaricabile in tutte le possibili modalità attualmente disponibili l’e-Crafter può percorrere fino a 173 km nel ciclo NEDC con un solo pieno di corrente.

LEGGI ANCHE: blocco Diesel, la Corte Europea dice stop anche ai Diesel Euro 6!

Il Nuovo e-Crafter è un prodotto vincente che si è posizionato da subito ai vertici della categoria, perché – oltre che alla sua rinomata funzionalità – ha puntato molto su sicurezza, confort e intrattenimento, come sottolineato dalla presenza di numerosi sistemi di assistenza alla guida e da un sofisticato sistema di infotainment.

All’interno dell’abitacolo, per migliorare il confort, possiamo apprezzare il sistema di climatizzazione “Air Care Climatronic”, la comodità dei sedili riscaldati, il sedile conducente confort e il sistema di navigazione “Discover Media” con “App Connect”.

Chiudiamo con la sicurezza, dove il Nuovo e-Crafter offre di serie tutto il meglio disponibile sul mercato: Multicollision Brake, Side Wind Assist, Front Assist, Lane Assist, Park Pilot con protezione laterale delle fiancate, retrocamera, Light Assist e Proiettori a LED con luci diurne a LED.

Vi aspettiamo nelle nostre sedi Volkswagen Veicoli Commerciali di Cremona e Piacenza anche Sabato 19 e Domenica 20 Gennaio, per scoprire insieme ai nostri consulenti tutte le incredibili doti dell’intera gamma.

Gli italiani amano la Fiat Panda!

Nel corso degli anni sono stati ben 5 milioni gli italiani che l’hanno scelta come propria automobile. Un grande successo, che ha spinto la Fiat a lanciare una promozione speciale denominata “Popolo di Panda” in modo da ringraziare tutti i suoi clienti presenti e futuri.  

Fiat Panda non si è mai fermata, e oggi fa parte della storia italiana. Arrivarci è stata dura – ha dovuto passare anche per la Dakar – ma alla fine, la piccola Pandina ce l’ha fatta! 

Una strada lunga 39 anni, anni importanti, che le hanno regalato innumerevoli successi e soddisfazioni. Come ad esempio: è stata la prima city-car a montare la trazione integrale 4×4 nel 1983, la prima del suo segmento a conquistare il prestigioso titolo di “Car of the Year”, nel 2004. Sempre nello stesso anno il Pandino, ha raggiunto anche i 5.200 metri del campo base sull’Everest….scusate se è poco! 

La lunga serie di record continua nel 2006, quando Fiat Panda è la prima city-car con alimentazione a metano a venir prodotta su larga scala, o ancora nel 2013, quando è la prima vettura della categoria a introdurre la frenata automatica di emergenza. 

Non dimentichiamoci infine la serie speciale Panda Waze – la Panda più social di sempre – che lo scorso anno è stata protagonista, a Pandino (CR), del più grande raduno di Panda al mondo, con 365 esemplari differenti provenienti da tutt’Europa! 

LEGGI ANCHE: Las Vegas, il futuro dell’auto al CES 2019

Oggi sulle note dello storico tormentone “Vengo anch’io. No, tu no” arriva una promozione speciale che permetterà agli italiani di acquistare la gamma Panda nelle Concessionarie FCA Gruppo Bossoni a partire da soli 7.500 euro con finanziamento “be-Smart meno1.500” che si arricchisce di un extrasconto di 1.000 euro su tutte le versioni a Metano e GPL. 

Per festeggiare l’incredibile offerta dedicata alla Fiat Panda, le Concessionarie FCA Gruppo Bossoni di Brescia, Cremona e Mantova saranno aperte nei weekend del 19-20 e 26-27 Gennaio. Vi aspettiamo numerosi per scoprire insieme ai nostri consulenti, i segreti del suo grande successo commerciale. 

Peugeot e-Legend: la concept car che tutti vorrebbero

On line la petizione per convincere la Casa del Leone rampante a produrre e-Legend l’elettrica rétro.

Sono già più di 50.000 gli appassionati che si sono collegati su Change.org per aderire alla petizione lanciata in rete dalla testata francese Autonews.fr. Lo scopo? Trasformare la concept car e-Legend in una vettura di serie che racchiuda sotto il fascino di un estetica rétro una meccanica super moderna e un cuore a emissioni zero. 

Ispirata alla storica Peugeot 504 Coupé, la e-Legend – che è stata presentata all’ultimo Salone dell’Auto di Parigi –  ha da subito incontrato il favore del pubblico e della critica. 

LEGGI ANCHE: blocco diesel, la Corte Europea dice stop anche ai diesel euro 6!

Lunga 4,65 metri la concept è spinta da un sistema propulsivo elettrico da 462 Cv di potenza capace di sviluppare ben 800 Nm di coppia motrice. Alimentata da batterie da 100 kWh assicura una percorrenza di 600 km con una sola ricarica, una velocità di punta di 220 km/h e uno scatto nello 0/100 km/h inferiore ai 4 secondi.

Ritorno al futuro! Internamente spiccano gli iconici sedili in velluto, sapientemente accostati al volante retrattile che ci anticipa un’intelligenza artificiale e la guida autonoma.

LEGGI ANCHE: multe più care, dal 2019 infrangere la legge ci costerà di più!

Chissà se Peugeot darà ascolto al pubblico, che tuttora, sta facendo sentire la sua voce tramite i social network, i forum e la petizione in rete, nella definizione delle sue strategie aziendali. 

Noi di Gruppo Bossoni speriamo di vedere presto la e-Legend, coi suoi tratti di grande tecnologia, nei nostri Showroom Peugeot di Brescia in Via Triumplina 96 e in Viale Sant’Eufemia 108/A.

Strisce blu: Milano dice stop ai “Gratta e sosta”

Dal 15 gennaio non sono più in vendita i “Gratta e sosta”, i comodissimi tagliandi che semplificavano la procedura di pagamento del parcheggio agli automobilisti milanesi. Ora si può pagare solo tramite i parchimetri, il Telepass, gli sms e le App dedicate.

La città meneghina rivoluziona il metodo di pagamento della sosta nelle strisce blu! Da Martedì 15 Gennaio, infatti, in città non saranno più in venduta i tanto amati “Gratta e sosta”, ma non temete, se avete ancora in casa qualche tagliando, sappiate che restano utilizzabili fino al 31 marzo.

La rivoluzione digitale passa prima da Milano! Da oggi si chiude un capitolo di storia fatto di tagliandini cartacei da esporre sul parabrezza, al loro posto i parchimetri chiederanno l’immissione del numero di targa dell’auto, al pari delle varie applicazioni per smartphone: Easypark, MyCicero e Telepass Pay. L’unica alternativa sarà l’invio di un messaggino sms al numero 48444, nel quale si dovrà inserire il codice dell’area di sosta e la targa del veicolo – ad esempio in via Impastato digiteremo 3807.AA121AA – al costo di un euro all’ora, che verrà scalato dal credito residuo del telefonino.

LEGGI ANCHE: guida con cellulare? Presto sarà multa certa!

Vita semplificata per Vigili Urbani e ausiliari del traffico! Per i controlli si userà un palmare, che è in grado di leggere le targhe e fare le dovute verifiche. Nel caso il veicolo risulti sprovvisto di pagamento o sia parcheggiato in divieto di sosta il terminale scatterà una foto da allegare alla sanzione che servirà in caso di ricorsi. 

LEGGI  ANCHE: nuovi tutor in autostrada, ecco le 11 nuove tratte!

Più controlli e carro attrezzi sempre pronto! Attenzione automobilisti, chi verrà pizzicato a sostare sulle strisce blu senza pagare il parcheggio o negli spazi dedicati ai residenti senza permesso, si vedrà recapitare a casa una multa di 42 euro, mentre chi effettuerà parcheggi selvaggi lungo le linee dei mezzi pubblici – portando danno e disagi ai passeggeri magari anche disabili – subirà la rimozione dell’automobile, la decurtazione di due punti dalla patente e una multa di 87 euro. 

Page 2 of 22

©2016 Gruppo Bossoni. All Rights Reserved. - Reg.Imp. Bs n.01678370170 - Privacy Policy • powered by kreativemind