Categoria: Alfa Romeo (Page 1 of 8)

Driver’s Award: altro traguardo raggiunto da Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio

Durante i Carwow Awards 2018 di Londra il prestigioso SUV ad alte prestazioni del Biscione è stato premiato con il titolo di “Driver’s Award” grazie alle sue performance dinamiche di altissimo livello.

 

Stelvio Quadrifoglio – il SUV dei record – conquista un nuovo riconoscimento durante i Carwow Award, la cerimonia annuale dedicata alle migliori novità dell’anno nel settore automobilistico.   

 

Il SUV più veloce al mondo, grazie al poderoso 2.9 V6 Bi-Turbo a benzina da 510 CV e agli avanzati sistemi tecnologici capaci di massimizzare le prestazioni dinamiche della vettura, ha vinto un’altra sfida durante la prima edizione del “Driver’s Award” tenutasi allo Shard di Londra.

 

Il primo SUV targato Alfa Romeo è stato scelto dai giudici di Carwow come il più potente fuoristrada mai realizzato per la guida su strada, capace di battere anche vetture molto diverse da lui, come la Honda Civic Type R o la Mazda MX-5 per intenderci.

 

La giuria di Carwow ha commentato: “forse non sarà il SUV che offre le migliori prestazioni, tuttavia Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio è di gran lunga quello che offre il maggiore piacere di guida: in effetti è molto più divertente da guidare rispetto alla maggior parte delle vetture puramente sportive ed è per questo motivo che viene insignito del Driver’s Award di Carwow. È una vettura che ha davvero tutto.” 

 

Andrew Tracey, Sales and Marketing Director di Alfa Romeo ha dichiarato: “Il riconoscimento ottenuto nell’ambito dei Carwow Awards è un grande successo per Alfa Romeo ed è la testimonianza della passione e della dedizione che ci hanno guidato nella realizzazione di un SUV sportivo esteticamente bello e dalle prestazioni eccezionali. Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio è stato appena lanciato sul mercato britannico, perciò questo premio costituisce un inizio straordinario della sua storia.”

 

Ci permettiamo di ricordarvi che lo Stelvio Quadrifoglio da 510 CV è disponibile per la visione, solo su appuntamento, presso le nostre Concessionarie Alfa Romeo Gruppo Bossoni di Brescia, Cremona e Mantova nella splendida colorazione Blu Montecarlo, vi aspettiamo inoltre per scoprire tutta la gamma de “La Meccanica delle emozioni” e le incredibili offerte che vi abbiamo riservato. Un esempio? Su Stelvio in pronta consegna offriamo il Winter Kit, un treno di gomme invernali gratis, oppure il Bonus Impresa (per aziende e partite Iva) che offre fino a 8.000 € di sconto entro il 31 ottobre. Per maggiori informazioni contattaci lasciando numero di telefono e mail, ti richiameremo noi!   

Formula1: Antonio Giovinazzi alla guida del Biscione

Sarà un italiano a correre per il team Alfa Romeo Sauber il prossimo mondiale di F1 insieme al campione del mondo 2007 Kimi Raikkonen.

Il Circus si arricchisce di un pilota italiano che, cresciuto a pane e Biscione fin dalla tenera età, si metterà in gioco alla guida di una vettura ufficiale della scuderia Alfa Romeo Sauber F1 Team e correrà la prossima stagione di Formula Uno 2019!

Sono passati otto anni dall’ultimo pilota italiano in Formula 1, la decisione di puntare su Antonio Giovinazzi è innanzitutto orgoglio nazionale, oltre che la base di partenza per una stagione ricca di successi che porteranno il tricolore e il Team Alfa Romeo Sauber in vetta alla classifica della F1!

Il pilota Antonio Giovinazzi correrà per Alfa Romeo, il marchio italiano che ha fatto la storia delle corse automobilistiche, sentiamo le sue prime parole a caldo:

Sono felicissimo di correre per Alfa Romeo Sauber F1 Team. È un sogno che si realizza, ed è un’immensa gioia avere l’opportunità di correre per questa scuderia. Da italiano, è un grande onore per me rappresentare un marchio come Alfa Romeo, che con i suoi successi è divenuto un’icona del nostro sport. Voglio ringraziare la Scuderia Ferrari e Alfa Romeo Sauber F1 Team per avermi offerto questa grande opportunità. Sono molto motivato e non vedo l’ora di iniziare a lavorare per ottenere grandi risultati insieme alla squadra.”

Ricordiamo che Antonio Giovinazzi ha debuttato in Formula Uno con la Sauber nel Gran Premio di Australia del 2017, correndo per la scuderia anche in un’altra occasione (Gran Premio della Cina del 2017). Inoltre, sempre con il team svizzero ha svolto diversi test e sessioni di prove libere. Ricco di talento, il pilota condivide l’obiettivo di raggiungere risultati ambiziosi con Alfa Romeo Sauber F1 Team.

Le emozioni della sportività in pista scendono anche su strada: venite a provarle negli showroom Gruppo Bossoni Alfa Romeo con i nostri Test Drive dedicati a voi.

Alfa Romeo B-Tech: più grinta per tutte!

Il Biscione colora di nero i dettagli delle proprie punte di diamante e ne arricchisce i contenuti tecnologici. Le eccellenze del Made in Italy - Giulia, Stelvio e Giulietta - grazie alla nuova serie speciale B-Tech offrono più confort, più sicurezza e più connettività, strizzando l’occhio ai più sportivi. 

Dotazione ricca e carattere forte, sono gli assi nella manica del nuovo allestimento B-Tech, che nel corso del mese di settembre andrà a caratterizzare i tre principali modelli del Biscione.

LEGGI ANCHE L'ARTICOLO: Stelvio Quadrifoglio eletto SUV dell'anno 2018 anche da Auto Zeitung!

A spiccare sulle Alfa Romeo Giulia e Stelvio B-Tech sono i gusci degli specchietti e il profilo della mascherina in nero lucido, oltre ai cerchi in lega ad effetto brunito da 19” per Giulia e 20” per Stelvio (optional su entrambe). A questi si aggiungono alcuni dettagli specifici: su Giulia troviamo i paraurti sportivi dell’allestimento Veloce, i terminali di scarico e i badge posteriori bruniti, mentre sulla Stelvio lo scivolo per l’aria nel paraurti posteriore, le barre al tetto, gli scarichi e la scritta Stelvio sul portellone in nero lucido. 

Il Biscione con questo allestimento sportivo non dimentica il comfort, la sicurezza e la connettività. I tecnici di Alfa Romeo hanno pensano a tutto, istallando, su entrambe le vetture nuove, dotazioni tecnologiche come l’Adaptive Cruise Control, i fari bixeno, la radio DAB, il sistema infotainment Alfa Connect con display touch da 8,8″ (compatibile con Apple CarPlay e Android Auto) e l’Alfa Connected Services (la suite dei servizi Alfa Romeo che comprende anche e-call e b-call).

Per quanto riguarda la caratterizzazione di Giulietta B-Tech il Biscione è intervenuto enfatizzando ulteriormente le sue doti di compatta sportiva, partendo, anche per lei, da un ammodernamento dark con finitura nera lucida per specchietti, trilobo, cornice dei fendinebbia, maniglie e logo Giulietta. A rendere ancora più sportiva e completa la sua personalizzazione ecco il terminale di scarico maggiorato, i nuovi cerchi in lega da 18”, il paraurti posteriore sportivo con profili aerodinamici e l’ambiente interno scuro. La dotazione di serie include inoltre i cristalli posteriori oscurati, l’Alfa Connect 7″ Radio by Alpine, integrabile con Apple CarPlay e Android Auto, telecamera e sensori di parcheggio posteriori, ingresso USB-HDMI e Mopar Connect.

Le numerose novità della nuova serie speciale B-Tech renderanno ancora più personali ed esclusive le creazioni meccaniche di Arese. Per l’occasione nel mese di Settembre tutti gli Showroom Alfa Romeo Gruppo Bossoni di Brescia, Mantova e Cremona saranno aperti anche la Domenica e accoglieranno tutti i clienti per scoprire e apprezzare l’intera gamma Alfa Romeo e la costante evoluzione dei modelli Giulia, Stelvio e Giulietta. 

Sottolineiamo che da metà settembre sarà possibile ordinare le Nuove Giulia e Stelvio B-Tech mentre la Giulietta B-Tech arriverà alla fine del mese.

Il Museo Storico “La Macchina del Tempo” apre i cofani delle leggendarie vetture Alfa Romeo.

Ad Arese torna l’immancabile evento dedicato agli appassionati del Biscione. 

Sabato 15 e domenica 16 settembre il Museo Storico Alfa Romeo mette in mostra il cuore delle vetture, che gelosamente conserva da anni, permettendo di ammirarne le meccaniche solitamente non visibili.

Doppio appuntamento – sabato 15 e domenica 16 settembre – con i “Cofani aperti”, la tanto attesa rassegna motoristica dedicata alle vetture Alfa Romeo. 

Il Museo Storico “La Macchina del Tempo” questo week end mette in mostra quello che solitamente non è visibile, ovvero i motori e i telai delle splendide carrozzerie conosciute ed apprezzate in tutto il mondo. 

Un appuntamento da non perdere perché è un modo diverso e nuovo per ammirare le auto – e che auto – veri mostri sacri dalla raffinata e ineguagliabile meccanica. Basti pensare alla sagoma filante ed affilata della Carabo, che per l’occasione si trasformerà alzando in alto le, allora inedite, porte ad apertura verticale. Così come la 33 Stradale, prototipo che schiuderà la raffinata carrozzeria disegnata da Franco Scaglione per mostrare la meccanica strettamente derivata dalle corse. Oppure gli enormi cofani delle Tipo 33, sollevati per mostrare i potenti motori che hanno portato tantissimi successi al marchio Alfa Romeo. 

Ci saranno altre particolarità solitamente non visibili: dal prototipo di motore a iniezione sulla 2600 Sprint all’estrema impostazione pensata per la Sprint 6C.

LEGGI ANCHE: Alfa Romeo trionfa al Pebble Beach Concours d'Elegance

In mostra all’edizione 2018 di “Cofani aperti” il Cuore sportivo delle Alfa più speciali, ma, protagonista indiscusso il sezionato completo dell’Alfa 33, che quasi trentacinque anni dopo essere stato esposto nei saloni di tutta Europa, torna a mostrare ogni dettaglio della raffinata meccanica targata Alfa Romeo “La meccanica delle emozioni”. 

Per maggiori informazioni collegatevi al sito: www.museoalfaromeo.com

Stelvio Quadrifoglio eletto “SUV dell’anno 2018” anche dai tedeschi di Auto Zeitung!

Alfa Romeo con il suo SUV sportivo conquista un altro importante riconoscimento. Questa volta è stata la celebre testata automobilistica tedesca “Auto Zeitung” a eleggere Stelvio Quadrifoglio il “SUV dell’anno 2018” 

L’Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio grazie alle sue prestazioni straordinarie, alla sua incredibile dinamica e alle tecnologie avveniristiche – tra cui la trazione integrale Q4, l’Alfa Active Torque Vectoring, le sospensioni attive e il sistema Chassis Domain Control – ha avuto la meglio su tutti i modelli più prestazionali di ben 11 marchi concorrenti. 

Già durante il suo debutto in società il SUV ad alte prestazioni di Alfa Romeo aveva fatto capire la sua unicità, imponendosi con un giro da record sul difficile tracciato del Nurburgring. Una vera e propria dimostrazione pratica di tutta l’essenza sportiva delle vetture del Biscione e la prova che Stelvio Quadrifoglio è il SUV più veloce della categoria!

LEGGI ANCHE L'ARTICOLO: Stelvio Quadrifoglio da Record al Nurburgring.

Stelvio Quadrifoglio con il suo potente Bi-Turbo 2.9 V6 da 510 CV – capace di prestazioni da urlo come uno 0-100 km/h in 3,8 secondi e una velocità massima di 283 km/h – ha preso parte alla prima edizione della competizione tedesca imponendosi su vetture del calibro di Mercedes classe G 63 AMG, Porsche Cayenne Turbo e Lamborghini Urus, tanto per citarne alcune. 

Un altro importantissimo riconoscimento che va ad aggiungersi alla lunga lista di premi vinti nel corso dei 108 anni di storia del prestigioso e leggendario marchio milanese di automobili! 

Vi consigliamo una visita il Museo Alfa Romeo “La Macchina del Tempo” nella sede storica di Arese, dove troverete tutte le vetture che hanno segnato la storia e il gusto della vittoria!

Vi aspettiamo nelle Concessionarie Alfa Romeo Gruppo Bossoni per assaporare il DNA Alfa Romeo racchiuso in tutti i nostri modelli e scoprire insieme ai nostri consulenti tutta la gamma delle vetture targate “la meccanica delle Emozioni”. 

Alfa Romeo trionfa al Pebble Beach Concours d’Elegance

Il nastro d’oro del “Best of Show 2018” fa bella mostra di se sulla magnifica carrozzeria blu scuro dell’Alfa Romeo 8C 2900B Touring berlinetta del 1937. 

La vettura Italiana, definita un vero capolavoro d’arte, si è imposta davanti a 209 concorrenti provenienti da 17 Paesi aggiudicandosi il premio più ambito della manifestazione e altri due riconoscimenti: il “Charles A. Chayne Trophy” ed il “J.B. & Dorothy Nethercutt Most Elegant Car”.

LEGGI ANCHE: Alfa Romeo trionfa alla MilleMiglia 2018

“Questa Alfa Romeo 8C 2900B Touring ha tutto ciò che si potrebbe desiderare in un’auto: velocità, stile e sex appeal”, ha dichiarato la Presidente del Concorso Sandra Button. “Lo stile Touring è semplicemente magico e come se non bastasse, il sound del motore è perfetto!”. 

Dopo la Coppa d’Oro a Villa d’Este con una 33 Stradale e il trionfo al Concorso d’eleganza di Kyoto con la 6C 2500 Super Sport, è ancora una volta un’Alfa Romeo ad aggiudicarsi il podio di uno dei più importanti Concorsi d’Eleganza al mondo!

Importata dalla Germania nel 1956 l’Alfa Romeo 8C 2900B Touringa Pebble Beach aveva già ottenuto un riconoscimento come Most Elegant Closed Car nel 1990. L’attuale proprietario ha scommesso nuovamente sulla vettura, decidendo di intervenire con un secondo restauro che ha riportato l’auto alle specifiche del Berlin Motor Show del 1938 dove il modello era stato presentato. Con questo “Best of Show” il Biscione rinverdisce la sua presenza fra i “winners” di Pebble Beach, registrata anche dieci anni fa con una coupé 8C 2900B Touring Berlinetta e nel 1988 con 8C 2900B Touring Spider.

Alfa Romeo festeggia il suo compleanno al Museo Storico di Arese esponendo il prestigioso premio “Compasso d’Oro”

Il 24 giugno il brand del Biscione ha compiuto 108 anni, una ricorrenza speciale in un anno ricco di avvenimenti e riconoscimenti speciali. 

Domenica presso la “Sala Giulia” del Museo Storico di Arese” “La Macchina del tempo” si è potuto assaporare il DNA fatto di corse e competizione – che da sempre caratterizza i modelli Alfa Romeo – grazie all’esposizione delle serie speciali a tiratura limitata Nurburgring Edition Giulia Quadrifoglio “NRING” e Stelvio Quadrifoglio “NRING”.

LEGGI ANCHE: Giulia Quadrifoglio da Record al Ring.

Due vetture straordinarie che racchiudono tutta l’eccellenza del brand in termini di contenuti tecnici, prestazioni e stile. Vetture che rappresentano appieno il nuovo paradigma del brand del Biscione – che verranno prodotte in sole 108 unità per modello – in onore ai 108 anni di successi del Marchio del Biscione. 

LEGGI ANCHE: Stelvio Quadrifoglio da Record al Ring.

Il nome non è stato scelto a caso – prima Giulia e poi anche Stelvio – sono state protagoniste di un primato di categoria sul leggendario tracciato tedesco della Nordschleife, un record riportato nelle pagine del grande libro della lunga e gloriosa storia di Alfa Romeo. 

LEGGI ANCHE: nuova edizione limitata di Giulia Quadrifoglio “NRING” e Stelvio Quadrifoglio “NRING”.

Sempre all’interno del Museo “La Meccanica delle Emozioni” nella stessa giornata, gli ospiti hanno potuto ammirare la showcar C37 Alfa Romeo Sauber F1 Team, le tute originali (autografate) con le quali i piloti Charles Leclerc e Marcus Ericsson hanno disputato le prime gare del Campionato di F1 2018, e il più autorevole premio mondiale nel campo del design “Compasso d’Oro ADI” consegnato pochi giorni fa presso il Castello Sforzesco – Cortile della Rocchetta.

D’altronde Giulia, come ogni Alfa Romeo, nasce dal perfetto equilibrio tra heritage, velocità e bellezza che la rendono la più alta espressione dello stile italiano e del suo linguaggio in campo automobilistico. 

Il perfetto senso delle proporzioni, la semplicità, la cura per la qualità delle superfici e un design innovativo ma fedele a una tradizione universalmente apprezzata, sono state le basi dell’ennesima vittoria della berlina sportiva italiana. Una commissione di esperti, designer, critici, storici e giornalisti specializzati hanno giudicato la nuova Giulia la vincitrice della XXV edizione del premio “Compasso d’Oro ADI”, il più autorevole premio mondiale nel campo del design.

Alfa Romeo e Gruppo Bossoni presentano la “Quadrifoglio Experience”

Il Biscione ha scelto le Concessionarie Gruppo Bossoni per regalare l’emozione di un test drive qualitativo con le sue vetture dei record. Da giovedì 28 giugno a domenica 01 luglio le sedi Alfa Romeo Gruppo Bossoni hanno ospitato una tappa dell’emozionante tour “Quadrifoglio Experience”, la manifestazione tutta adrenalina e testosterone che ha visto il culmine domenica all’interno del Golf Club La Colombera sul confine della Franciacorta.

Una bella iniziativa che ha permesso, a un ristretto numero di ospiti selezionati e appassionati del marchio del Biscione, di mettersi alla guida delle sue vetture sportive top di gamma. Tutti hanno potuto provare su strada le grandi doti del SUV più veloce della categoria e della berlina più amata e apprezzata al mondo, entrambi in grado di stabilire il record di categoria sul leggendario tracciato del Nurburgring, in Germania.

Ogni ospite ha avuto l’occasione di scegliere quale vettura provare tra Giulia Quadrifoglio 2.9 V6 Bi-turbo da 510 CV, Stelvio Quadrifoglio 2.9 V6 Bi-turbo da 510 Cv e Alfa Romeo 4C Spider 1750 TBI da 240 CV. Capolavori di stile e prestazioni, vetture nate dal puro spirito Alfa Romeo, con lo scopo di regalare agli appassionati di tutto il mondo il tipico piacere di guida racchiuso nel “La Meccanica delle Emozioni”.

I fortunati driver sono stati affiancati da piloti esperti che, oltre a trasferire tutto il bagaglio tecnico della vettura, hanno fornito utili consigli per una guida sicura. Alfa Romeo inoltre, da sempre attenta al tema della sicurezza, ha dato la possibilità a tutti i partecipanti di prendere parte ad un concorso che metterà in palio 10 corsi di guida sicura. 

LEGGI ANCHE: Alfa Romeo trionfa alla MilleMiglia

Grazie alla tappa organizzata da Alfa Romeo e dalla Concessionaria FCA Gruppo Bossoni, siamo riusciti a realizzare il sogno degli appassionati e potergli far saggiare le doti sportive delle auto che hanno scritto la storia automobilistica mondiale.

Giulia Sport Edition: un nuovo abito sportivo per la berlina del Biscione

Presto negli Showroom FCA Gruppo Bossoni potrete ammirare i classici valori di Alfa Romeo attraverso la nuova versione speciale in tiratura limitata della Giulia, paradigma de La Meccanica delle Emozioni, la Sport Edition si caratterizzerà per un look sportivo e una ricca dotazione di serie.

Non c’è niente da fare, alla Giulia ogni vestito calza a pennello, e questa serie speciale con stile e contenuti sportivi top di gamma è stata pensata per soddisfare le esigenze dei clienti più esigenti, permettendogli di provare le vere emozioni sportive e nello stesso tempo di risparmiare un bel po’ di soldi.

Disponibile presso le Concessionarie FCA Gruppo Bossoni di Brescia, Mantova e Cremona, Giulia Sport Edition è ordinabile con due motorizzazioni entrambe abbinate al cambio automatico a 8 rapporti: 2.0 Turbo Benzina da 200 CV AT8 e 2.2 Turbo Diesel da 180 CV AT8. Entrambi sono caratterizzati da una risposta particolarmente pronta ai comandi dell’acceleratore e una notevole efficienza nei consumi, garantendo così ai futuri proprietari di avere il massimo dello stile e della tecnologia ma con un occhio al portafogli e all’ambiente.

LEGGI ANCHE: dalla Petronas un olio sintetico per le Alfa Romeo Quadrifoglio

Caratterizzata da un look capace di evocare il DNA Alfa Romeo – fatto di competizioni e performance – Giulia Sport Edition si distingue per il paraurti anteriore sportivo con prese d’aria maggiorate, quello posteriore con estrattore e doppio scarico integrato e per la cornice dei cristalli in nero lucido. Lo stile racing si trova anche all’interno dell’abitacolo con il Pack Sport Interior, che prevede: volante sportivo in pelle con paddles in alluminio, inserti sulla plancia, sul tunnel centrale e sui pannelli porta in alluminio. 

La berlina del Biscione, disponibile in edizione limitata, offre inoltre dettagli pensati per il comfort e la connettività, come lo specchio retrovisore interno elettrocromatico, il sedile posteriore frazionato e abbattibile 40/20/40, il sistema di navigazione Alfa Connect Nav 6,5″ con predisposizione per Apple CarPlay e Android Auto.

Entra nel mondo Alfa Romeo, acquista Giulia Sport Edition e vivi la tua passione per la guida facendoti emozionare dall’alta tecnologia e dall’eleganza di un design unico e inconfondibile. 

Alfa Romeo trionfa alla Mille Miglia 2018

 La 1000 Miglia si chiude con una vettura del Biscione su ogni gradino del podio. 

A novant’anni dalla prima vittoria, non poteva assolutamente andare meglio di così!

Il Biscione domina quest’edizione da record con 450 equipaggi in gara alla Mille Miglia 2018. Protagonista assoluta la Alfa Romeo 6C 1500 GS Testa Fissa del 1933 con equipaggio Tonconogy-Ruffini che per la terza volta si piazza sul gradino più alto del podio (già vincitori nel 2013 e nel 2015).

La carovana delle vetture storiche in gara ha fatto un passaggio celebrativo a Milano e ad Arese presso il Museo Alfa Romeo “La Macchina del Tempo” dove tra l’altro si sono svolte alcune prove cronometrate sullo straordinario circuito interno. Presenti anche Marcus Ericsson e Charles Leclerc, i piloti della scuderia Alfa Romeo Sauber F1 Team, che hanno guidato una Gran Premio Tipo B del 1932 e una 750 Competizione del 1955. 

Al secondo posto, con sole otto penalità di distanza dal vincitore, è arrivata la stupenda Alfa Romeo 6C 1500 Super Sport del 1928 condotta dal grande Giovanni Moceri e Daniele Bonetti, vettura carrozzata Farina del comparto FCA Heritage (normalmente in mostra presso il Museo Storico Alfa Romeo). 

La 1000 Miglia è stata definita “Popolare ma elitaria, tecnica ma accessibile a tutti” dal suo presidente Aldo Bonomi, che ha anche aggiunto: “ Abbiamo avuto risposte positive sia per la gara sia per il coinvolgimento del pubblico, la grande accoglienza, il numero di partecipanti e il successo della Notte Bianca ci ha fatto capire quanto la gara sia ben voluta.” 

Chiudiamo con il meritatissimo terzo posto dell’Alfa Romeo 6C 1750 SS Zagato, condotta dal duo Vesco-Guerini e segnalando che tutte le vetture Alfa Romeo iscritte da FCA Heritage hanno concluso la rievocazione della “corsa più bella del mondo” con piazzamenti più che onorevoli.

Leggi anche: Stelvio Quadrifoglio, è italiano il SUV più veloce al mondo!

Un altro splendido risultato per il Biscione, che ha festeggiato oltre che sul palco del Castello e in Piazza della Loggia, anche all’interno dello stand Alfa Romeo allestito in Piazza della Vittoria dove numerosi affezionati del marchio, provenienti da tutto il mondo, hanno potuto ammirare l’intreccio tra passato e futuro tramite l’esposizione da parte della Casa di Arese di Stelvio Quadrifoglio da 510 CV e testare su strada il massimo piacere di guida all’interno de “La Meccanica delle Emozioni”. 

Le Concessionarie Gruppo Bossoni hanno messo a disposizione vetture del calibro di Stelvio Q4 e Giulia Veloce Q4 per esclusivi test drive che hanno permesso ai più appassionati, di provare il brivido di una vettura d’eccellenza.

Questa edizione 2018 entra dunque di diritto nella storia di Alfa Romeo, e per ripercorrere le altre tappe più significative della storia del brand alla Mille Miglia è nato il progetto “Alfa Romeo: la Mille Miglia in 90 luoghi” di cui parleremo nel prossimo articolo.

Page 1 of 8

©2016 Gruppo Bossoni. All Rights Reserved. - Reg.Imp. Bs n.01678370170 - Privacy Policy • powered by kreativemind