Autore: Igor Sartori (Page 1 of 45)

I trend che cambieranno il futuro prossimo dell’auto

In una recente analisi del settore Automotive sono stati tracciati nuovi asset grazie ai quali l’intelligenza artificiale (AI) sta cambiando le automobili del futuro.

Per prima cosa dimenticatevi le classiche automobili. Il tempo per la nascita di un nuovo ecosistema della mobilità, generato dall’incontro tra l’industria automobilistica e quella tecnologica, è maturo.  

L’ingresso dell’intelligenza artificiale all’interno dell’industria automobilistica non esaurirà la propria applicazione nella guida autonoma ma andrà molto oltre. Oggi come oggi, l’AI ci ha mostrato solo alcuni aspetti del suo potenziale.

LEGGI ANCHE: Soluzioni innovative per le auto elettriche, la ricarica wireless.

In futuro delegheremo alle macchine sempre più parti delle nostre attività, questo perché l’AI presenta numerosi vantaggi legati soprattutto alla sicurezza e alle comodità. Semplificare la vita dei conducenti grazie alle piattaforme basate sul cloud, compresi i big data analytics, è l’obiettivo delle varie Case automobilistiche. 

Passeremo all’incrementata efficienza nella gestione delle complessità, quali il cloud computing, che da solo sarà in grado di elaborare molto velocemente li dati della connettività centralizzata (capacità dei vari sistemi di collegarsi e comuni care tra loro). Questo ci porterà a un servizio che individuerà le stazioni di servizio e pagherà il pieno per noi, identificherà ristoranti simili a quelli visitati abitualmente, gestirà autonomamente gli ordini d’asporto e ci ricorderà di fare la spesa quando siamo nelle vicinanze del supermercato. 

Le automobili del futuro saranno gestite in modo più efficiente e con maggiore sicurezza, questo grazie allo sviluppo dell’Internet of Things (IoT) con cui i veicoli potranno ad esempio segnalare problemi e pianificare le riparazioni autonomamente, permettendo alle officine di diagnosticare e correggere determinati problemi in rete senza richiedere al proprietario di fare visita al concessionario.  

LEGGI ANCHE: Oxigene, lo pneumatico connesso che mangia smog e produce ossigeno.

A questo punto non ci resta che soffermarci sul contributo più importante che l’intelligenza artificiale sta apportando al mondo dell’automobile, cioè rendere i veicoli più sicuri e ridurre gli incidenti.

Questo avverrà attraverso la tecnologia veicolo-veicolo (V2V) e veicolo-infrastrutture (V2I), le auto connesse avranno la capacità di comunicare tra loro e con le infrastrutture in modo da essere sempre informate su tutto ciò che accade intorno a loro.

Per aumentare la sicurezza, anche i sistemi di infotainment saranno strettamente legati all’AI, questo permetterà agli occupanti delle automobili del futuro di ricevere e inviare e-mail, eseguire ricerche su internet e interagire con le app per smartphone tutto tramite comando vocale.

Sempre alla ricerca di modi per ridurre i rischi di incidenti e adeguare i premi assicurativi allo stile di guida, le compagnie assicurative stanno affinando un sistema che permetterà di identificare i conducenti più prudenti e quelli più pericolosi.

La nuova realtà sarà fatta di Case automobilistiche che mettono a disposizione l’hardware e di aziende high tech che si occupano del software. Le auto saranno sempre meno oggetti di proprietà antieconomici e più comodity da utilizzare solo per necessità, prepariamoci.

Il Gruppo Volkswagen punta tutto sul futuro delle batterie allo stato solido 

La Casa tedesca incrementa la propria partecipazione nell’azienda tecnologica californiana diventando il principale azionista automotive della QuantumScape Corporation.

La nuova joint venture è un vero colpo da maestro che assicura al Gruppo Volkswagen il controllo della QuantumScape, la start up di Stanford capace di aumentare la densità energetica e di conseguenza la quantità di energia stoccata nelle batterie. 

Giusto per la cronaca, nessun altro fornitore finora è riuscito a ottenere un risultato simile! 

Il nuovo accordo prevede un investimento di 100 milioni di Dollari da parte del costruttore automobilistico tedesco e l’inserimento nel consiglio di amministrazione della società statunitense di un uomo di fiducia (il responsabile della ricerca Volkswagen Axel Heinrich).

In questo modo la dirigenza di Wolfsburg sarà direttamente coinvolta nelle strategie dell’azienda californiana e potrà accelerare lo sviluppo delle batterie allo stato solido. Questa tipologia di pile – più evoluta rispetto a quelle al litio – è considerata fondamentale per la mobilità del futuro. Da calcoli interni, le batterie allo stato solido avranno un impatto significativo sulle percorrenze dei futuri modelli elettrici – un’automobile come la e-Golf ad esempio, aumenterebbe la propria autonomia dagli odierni 300 km fino a circa 750 km con un solo pieno di energia. 

Ecco le prime parole di Axel Heinrich: “Vogliamo accelerare la commercializzazione delle batterie allo stato solido. Uniamo le forze per sfruttare l’esperienza di Volkswagen come specialista nella produzione e la leadership tecnologica di QuantunScape. In questo modo il Gruppo sta compiendo un ulteriore passo avanti verso la mobilità sostenibile e a zero emissioni per i clienti in futuro” .

Pile di questo tipo sono state frenate dagli alti costi di produzione, ora grazie a Volkswagen si apre la strada a un nuovo livello di potenza per la mobilità elettrica del futuro!

Grazie a questa tecnologia, più matura rispetto a quella agli ioni di litio, si andrà incontro a grandi vantaggi quali: migliori percorrenze grazie alla maggiore energia stivata, tempi di ricarica inferiori, dimensioni ridotte delle pile, e più sicurezza, visto che le batterie solide non sono più soggette ad esplosioni.

LEGGI ANCHE: ecco come saranno le automobili del futuro 

Il Gruppo Volkswagen ha testato con successo i primi campioni di celle per batterie allo stato solido della QuantumScape confermando la fattibilità del progetto. Ora non ci resta che attendere il 2025 per vedere su strada le prime auto dotate di queste sorprendenti batterie. 

KIA è leader nella qualità per il quarto anno consecutivo!

La Casa coreana si aggiudica il titolo di miglior costruttore automotive presente sul mercato americano per il quarto anno consecutivo. A decretarlo la J.D. Power Initial Quality Study (IQS) 2018.

KIA è stato riconosciuto il brand con il più alto livello qualitativo! La leadership, grazie all’ottimo lavoro di squadra della sua ammiraglia Sorrento che ha scalato la prestigiosa classifica del segmento SUV e della Rio, impegnata a guidare l’agguerrita classifica del segmento B. 

Entrambe hanno conquistato la testa delle relative classifiche, ma l’ottima performance è merito anche del risultato ottenuto dall’originale crossover Soul – che è salito per la quarta volta sul podio – e dai secondi posti ottenuti da Optima, Sportage e del minivan Sedona.  

Il report IQS 2018 si è basato su un’indagine condotta su oltre 75.000 clienti dei veicoli KIA, chiamati a valutare la propria esperienza di possesso, le impressioni di guida e la percezione qualitativa di prodotto. Con 72 segnalazioni su 100 la Casa di Seoul ha sbaragliato la concorrenza ottenuto il miglior dato in USA.

“I risultati 2018 sono una risposta forte e chiara – ha dichiarato Michael Cole, Chief Operating Officer and EVP Kia Motors America – Un’affermazione che vede Kia vittoriosa per quattro anni consecutivi – più di qualsiasi altro costruttore – nella classifica che misura la qualità di tutti i brand all’interno del settore automotive. Un primato che non lascia dubbi sulla qualità e sul livello di eccellenza raggiunto da Kia come costruttore globale”, ha aggiunto Cole. Che conclude: “Con due segmenti e cinque modelli sul podio, gli sforzi di Kia per rendere unica l’esperienza di proprietà dei nostri modelli ottiene così il massimo riconoscimento”.

Venite a valutare la qualità delle vetture KIA presso i nostri Showroom Gruppo Bossoni di Brescia, Orzinuovi e Desenzano del Garda.

incidente

Come comportarsi se si è testimoni di un incidente stradale

Molte persone non sanno bene come comportarsi di fronte a un incidente stradale e cosa dice la legge a riguardo. Per questo motivo affrontiamo l’argomento insieme fornendovi utili consigli.

Per legge in caso d’incidente si ha l’obbligo di prestare soccorso, se si viene colti in flagrante nell’atto di omettere soccorso si verrà sottoposti a pesanti sanzioni.

Sembrerà scontato ma è necessario ribadire con forza che il primo consiglio è di mantenere la calma e restare lucidi, molto facile a dirsi meno a farsi. Si pensa di essere pronti e preparati a tutto ma, quando succede di assistere a un incidente con feriti e veicoli che ostruiscono la strada, si va facilmente nel pallone. 

LEGGI ANCHE: Rivoluzione patenti, importanti novità sulla decurtazione dei punti per eccesso di velocità

Per prima cosa bisogna accendere tutte le luci d’emergenza e se necessario utilizzare anche il triangolo in modo da avere la massima visibilità e attirare l’attenzione di chi sta arrivando sulla scena dell’incidente.

Ricordate però sempre una cosa fondamentale, mettere prima in sicurezza voi stessi! Appena scesi dal vostro veicolo indossate immediatamente il gubbino ad alta visibilità.

Subito dopo aver messo in sicurezza voi stessi e la zona dell’incidente, sarà importantissimo fare una valutazione della situazione, verificare il numero di veicoli coinvolti, accertarsi del numero dei feriti e sommariamente delle loro condizioni.

A questo punto si dovranno informare i servizi di soccorso, questa operazione è molto importante bisogna mantenere alta l’attenzione in modo da fornire in modo chiaro e rapido quante più informazioni possibili ai soccorritori del 118. Luogo dell’incidente, tipo di veicoli coinvolti, numero delle persone ferite, quante sono bloccate all’interno del veicolo e quante incoscienti.

Se a questo punto l’operatore del 118 fa altre domande non insistete nel dire che è grave e che servono ambulanze, ma cercate per quanto possibile di rispondere in modo chiaro, rapido ed esauriente a tutte le informazioni che vi sono richieste perché servono per determinare quanti e quali mezzi inviare per soccorrere al meglio i feriti.

Adesso non vi resta che attendere l’arrivo dei soccorsi, nell’attesa cercate di valutare se le condizioni del traffico possono consentire l’arrivo dei mezzi di soccorso fino sul luogo dell’incidente. Se ritenete che ciò potrebbe essere difficoltoso, magari insieme ad altri conducenti, cercate di creare un corridoio per agevolare il passaggio dei mezzi di soccorso.

Se potete avvicinatevi ai feriti e se possono comunicare parlateci invitandoli a non muoversi, cercando di rassicurarli che i soccorsi sono in arrivo. Aiutateli a superare questi brutti minuti, ma ricordate che se non siete soccorritori esperti non è consigliabile operare su di loro nessuna manovra, se non dopo aver ricevuto eventuali istruzioni dal personale sanitario chiamato al 118.

LEGGI ANCHE: Auto senza RCA le Forze dell’ordine hanno tre assi nella manica per scovarle

Una volta arrivati i soccorsi sanitari, indicate dove si trovano i feriti e se riuscite indicate quali secondo voi possono essere quelli più gravi. A questo punto se non è specificamente richiesto il vostro aiuto mettetevi in disparte e attendete l’arrivo delle autorità alle quale vi presenterete come testimoni. Se richiesto rispondete a tutte le domande che vi verranno fatte cercando di essere sempre il più precisi possibile e trattenetevi fino al momento in cui vi verrà detto che non c’è più bisogno del vostro aiuto per allontanarvi dal luogo dell’incidente.

Ok alla guida in ciabatte o infradito ma, attenzione alla RCA

Sapevate che bisogna prestare molta attenzione a guidare in infradito, in ciabatte e con i tacchi alti? Il Codice della Strada lo permette ma in caso di incidente l’assicurazione potrebbe rivalersi sull’automobilista.

Quando arriva l’estate non vediamo l’ora di fare un bella nuotata al mare, di sdraiarci sulla sabbia a prendere il sole – magari anche sorseggiando un buona bibita fresca – e poi a fine giornata tutti in macchina con piedi e ciabatte impolverati a guidare verso casa.

Mettersi al volante con calzature aperte o a piedi scalzi non costituisce più una violazione del Codice della Strada dal lontano 1993, tuttavia, è bene prestare molta attenzione a quello che state per leggere: 

La Polizia di Stato ha espressamente confermato sul proprio sito che il divieto è stato abrogato – quindi nessuna multa se guidiamo in infradito, ciabatte, sandali oppure a piedi scalzi – ma leggendo la nuova normativa si capisce subito che può essere soggetta a molteplici interpretazioni, da parte di giudici e assicurazioni. 

“Il conducente deve sempre conservare il controllo del proprio veicolo ed essere in grado di compiere tutte le manovre necessarie, in condizione di sicurezza, in modo da garantire la tempestiva frenata del mezzo entro i limiti del suo campo di visibilità e dinanzi a qualsiasi ostacolo prevedibile”

È evidente come secondo la nuova normativa, la responsabilità di un eventuale cattivo controllo del mezzo possa facilmente essere attribuibile all’utilizzo di una calzatura non idonea alla guida e a un’eventuale frenata d’emergenza.

Questo potrebbe avvenire soprattutto se le Forze dell’Ordine nel loro verbale dovessero indicare proprio l’assenza delle calzature o la loro inadeguatezza come una delle cause che hanno portato al sinistro. Il piede infatti, magari sporco di sabbia, potrebbe scivolare dal pedale del freno, oppure le ciabatte potrebbero sfilarsi e incastrarsi sotto i pedali, rendendone difficoltoso l’utilizzo. D’estate si parla principalmente di sandali ma in generale le stesse considerazioni valgono anche per altri tipi di scarpe, come quelle con tacco 12. Questi dettagli potrebbero essere utilizzati dalla vostra assicurazione, in fase di liquidazione dei danni, per intentare un concorso di colpa al conducente che non sia stato capace di frenare in maniera tempestiva per via delle calzature non idonee. 

La Compagnia, dopo aver pagato i danni causati, potrebbe infatti chiedere all’automobilista la cosiddetta rivalsa per non aver rispettato il Codice della Strada, a meno che nel contratto RCA non si sia firmata la clausola di rinuncia alla rivalsa per infrazioni al Codice.

Concludendo: guidare con le infradito o, a piedi nudi, non vi farà prendere la multa ma in caso di incidente potreste vedere respingere la liquidazione del danno, meglio quindi tenere in auto un paio di scarpe chiuse adatte alla guida… non si sa mai.

Nuova Volvo S60: la berlina sportiva costruita negli Stati Uniti

La Casa automobilistica svedese specializzata in automobili di lusso ha presentato la sua nuova berlina media presso lo stabilimento statunitense di Charleston, nella Carolina del Nord.

Volvo S60 ha avuto l’onore di inaugurare la nuova unità produttiva da 500 milioni di dollari di Charleston negli Stati Uniti! Un evento che unisce la nuova berlina di lusso di classe media al mercato dove avrà più opportunità di crescita. La decisione di dar vita alla prima unità produttiva americana può essere considerata come il naturale proseguimento della strategia di produzione globale di Volvo riassumibile con il motto “costruiamo dove vendiamo”.

“La Nuova Volvo S60 è una delle Volvo più entusiasmanti mai realizzate”, ha dichiarato Håkan Samuelsson, Presidente e CEO di Volvo Cars. “È una vettura divertente da guidare che ci consente di acquisire una posizione forte nei mercati statunitense e cinese e di creare opportunità di crescita sempre maggiori per Volvo Cars.”

LEGGI ANCHE: Volvo XC60 conquista l’America, giudicato il SUV più sicuro al mondo

Nuova S60 è la prima Volvo ad essere costruita negli Stati Uniti e la prima ad essere proposta senza una versione diesel. Per lei la Casa svedese ha reso disponibili due motori ibridi plug-in benzina turbo e sovralimentati: l’unità ibrida plug-in T6 Twin Engine con trazione integrale, in grado di sviluppare una potenza complessiva di 340 CV, e il pluri-premiato ibrido plug-in T8 Twin Engine con trazione integrale da 400 CV (specifico per gli Usa). Al momento del lancio saranno inoltre proposti i già noti motori benzina T5 e T6 sviluppati interamente dalla Casa Scandinava.

Per quanto riguarda la sicurezza e l’infotainment, la nuova S60 condivide tutta la tecnologia dei modelli top di gamma, vetture pluripremiate in tutto il mondo che hanno ottenuto valori massimi nei test EuroNCAP. Questo fa della Nuova S60 una delle berline sportive di lusso più sicure su strada.

“Il telaio attivo e le diverse impostazioni di guida consentono di avere al contempo un eccellente controllo della vettura e prestazioni di livello superiore, che rendono la S60 un’auto davvero divertente da guidare,” ha spiegato Henrik Green, Senior Vice President Ricerca & Sviluppo di Volvo Cars.

Ricordiamo la tecnologia City Safety con frenata automatica, aiuta il conducente a evitare potenziali collisioni ed è l’unico sistema oggi sul mercato in grado di rilevare la presenza di pedoni, ciclisti e animali di grandi dimensioni. 

LEGGI ANCHE: Volvo V60, svelata la nuova station wagon svedese

Volvo S60 sarà la prima nella sua classe di appartenenza a offrire ai propri clienti la possibilità di averla attraverso Care by Volvo, il nuovo servizio premium di Volvo Cars che consente di entrare in possesso della vettura in modalità di abbonamento, invece che di acquisto, senza il versamento di alcuna somma iniziale ma semplicemente pagando una rata fissa mensile. Con Care by Volvo, possedere un’automobile diventa facile e lineare tanto quanto possedere un telefono cellulare.

Volvo XC40 riceve le cinque stelle nei test EuroNCAP 

Arriva un nuovo riconoscimento per la Casa di Gooteborg: il Nuovo SUV compatto Volvo XC40 si aggiudica la valutazione massima nei severissimi test EuroNCAP, entrando così a far parte del club delle vetture più sicure oggi in circolazione.

Volvo XC40 è stata premiata per la sua sicurezza dall’ente internazionale autonomo EuroNCAP con le tanto ambite cinque stelle. Si tratta di un riconoscimento che certifica in maniera indissolubile l’incredibile sicurezza garantita dal primo SUV compatto della Casa svedese. 

Al termine dell’impegnativa sessione di prove – una delle più difficili fra quelle condotte fino ad oggi – che ha visto l’introduzione dei test di rilevamento dei ciclisti con attivazione della frenata autonoma d’emergenza e dei sistemi di mantenimento della corsia di marcia, la XC40 si è aggiudicata il punteggio più alto fra tutte le vetture valutate. 

LEGGI ANCHE: Volvo XC60 è World Car of the Year 2018

EuroNCAP ha valutato la protezione occupanti adulti con un punteggio record pari al 97% entrando di diritto in classifica tra le prime 5 auto analizzate negli ultimi tre anni. Volvo XC40 ha ricevuto anche il massimo punteggio laterale contro il palo, una buona protezione dei bambini, un elevato livello per gli equipaggiamenti di sicurezza ed eccellenti punteggi in ambito autostradale.

“La nuova XC40 è una delle automobili più sicure oggi sul mercato,” ha commentato Malin Ekholm, responsabile del Centro Sicurezza di Volvo Cars. “La sua dotazione standard comprende una gamma di dispositivi di sicurezza ineguagliata da qualsiasi altro SUV compatto, che aiuta chi guida a individuare ed evitare potenziali cause di collisione, a rimanere nella corsia di marcia e a minimizzare le conseguenze dell’impatto in caso di uscita di carreggiata accidentale”.

Ricordiamo che al recente Salone di Ginevra la Volvo XC40 era già stata insignita del prestigioso premio di Auto dell’Anno 2018, al quale oggi si è aggiunto anche il valoroso riconoscimento sulla sicurezza. Un premio importante che inserisce di diritto il nuovo SUV compatto nella gamma delle “cinque stelle” come la Volvo XC60 e la XC90.

Venite a scoprire il SUV compatto più venduto nel proprio segmento! XC40 vi aspetta presso le Concessionarie Volvo Gruppo Bossoni di Brescia, Orzinuovi e Desenzano del Garda.

 

 

Bambini in auto: consigli top per affrontare un viaggio senza pensieri

Le vacanze estive si avvicinano - agosto è alle porte - è giunto quindi il momento di raggiungere le località marittime o montane prescelte. Milioni di italiani sceglieranno l’’automobile come mezzo di trasporto: più comodo, più libero, più economico, ma anche terribilmente noioso per i più piccoli.

I bambini felici sono la chiave di un viaggio senza stress, ma, ore e ore relegati all’interno dei loro seggiolini di sicurezza con le cinture ben allacciate è di una noia terribilmente che potrebbe spazientire i vostri figli trasformando un viaggio di piacere in un incubo. 

Più i chilometri aumentano e più ci dovremo ingegnare per rendere meno faticoso e stressante il loro viaggio. Ecco i nostri consigli per trasformare un viaggio in auto con i bambini, in un’esperienza bella e divertente.   

Il primo aspetto da considerare è la sicurezza del veicolo, l’automobile su cui viaggerete è sicura? Effettuate un Summer Check presso le Officine Gruppo Bossoni Automobili di Brescia, Mantova e Cremona per valutare lo stato della vostra auto, è completamente gratuito e affidabile al 100%. 

Subito dopo, bisogna verificare il livello di sicurezza offerto dai sistemi di ritenzione (seggiolini o adattatori auto), che ricordiamo sono obbligatori fino al raggiungimento dei 150 cm di altezza o i 36 kg di peso. Euro NCAP raccomanda di utilizzare solo quelli più adatti alla corporatura e all’età del bambino, con attacchi ISOFIX, omologati secondo la più recente normativa europea ECE R129 (i-Size) e correttamente montati. 

Sappiate, che i test per la misurazione della protezione dei bimbi sono sempre effettuati con i seggiolini raccomandati dalla casa costruttrice dell’automobile, consigliamo quindi di acquistare i vostri sistemi di ritenzione solo presso la vostra concessionaria di fiducia, dove tra l’altro, troverete vari gadget molto utili per i vostri figli e la famiglia. 

Tanto per farvi alcuni esempi, quasi tutte le case automobilistiche propongono nel loro catalogo accessori pratiche tendine parasole per i vetri e il lunotto posteriore, tavolini pieghevoli, cuscini per il sostegno della testa, supporti per i tablet, pratiche protezioni per gli schienali dei sedili anteriori con vani dove riporre giochi, succhi di frutta, peluche, libri e matite colorate.

LEGGI ANCHE: Vacanze in auto. Come affrontare un viaggio sotto il sole cocente senza correre rischi

Poco prima di salire in auto fate mente locale su cosa vi può servire durante il viaggio, tenete quindi a portata di mano non solo i giochi e i libri musicali ma, assicuratevi di avere una buona scorta d’acqua o il termos per il latte, snack salutari, salviettine, medicine per il mal d’auto, protezione solare o tendine parasole, un cappellino, un cambio vestiti, un asciugamano e un sacchetto per la spazzatura.

Ora siete davvero pronti a mettere il piede sull’acceleratore e partire per le vacanze con tutta la famiglia al seguito. Ricordate di non viaggiare nelle ore più calde della giornata e di fare varie soste durante il viaggio, parlate e ascoltate i vostri figli incoraggiandoli alla conversazione, condividete la musica da ascoltare, cantare qualche canzoncina insieme metterà tutti di buon umore e rallegrerà il viaggio.

Buon divertimento da Gruppo Bossoni Automobili!!

Arriva Audi Q8, la nuova Sport SUV dei Quattro Anelli!

Con Audi Q8 la Casa di Ingolstadt svela il Nuovo volto della famiglia Q: design espressivo, abitacolo raffinato, comandi touch e navigatore hi-tech. 

Si sono aperti gli ordini della nuova Sport SUV top di gamma della famiglia Q. Con un design inedito – espressivo e muscoloso – nuova Audi Q8 si conferma il nuovo benchmark della categoria per abitabilità, performance e assistenza alla guida.

Questo grazie all’abilità di coniugare due mondi: l’eleganza di una coupé a cinque porte e la versatilità di un grande SUV.

Nata per essere la compagna ideale per il lavoro, la famiglia e il tempo libero, nuova Audi Q8 – al lancio – è stata equipaggiata con il potente ed efficiente 3.0 TDI con tecnologia Mild-hybrid a 48 Volt da 286 Cv, in grado di garantire consumi contenuti, bassissime emissioni ed esenzione dai blocchi del traffico. In alternativa, all’inizio del 2019 debutteranno la versione diesel da 231 Cv e il potente 3.0 TFSI turbo benzina da 340 CV. 

Pulita e sicura, l’intera gamma Q8 sarà caratterizzata dalla tecnologia mild-hybrid a 48 Volt con alternatore-starter azionato a cinghia che opera congiuntamente a una batteria agli ioni di litio, dalla trazione integrale quattro, dal differenziale centrale autobloccante e dallo sterzo integrale (a richiesta). 

LEGGI ANCHE: Nuova Audi A1 Sportback, ancora più sportiva, confortevole e tecnologica

Con Audi Q8 la Casa dei Quattro Anelli inserisce in listino la Luxury SUV più sportiva del Marchio. Appariscente grazie all’imponente griglia single frame ottagonale, che si erge verticalmente fino a disegnare i nuovi gruppi ottici full LED. Con uno spoiler frontale evoluto e prese d’aria ampie e ben modellate che ne enfatizzano il look – fedele al design stilistico della casa ma con forti richiami all’originale Audi quattro.

Nuova Audi Q8 è l’unico SUV in grado di offrire spazio ed equipaggiamenti in grado di aumentare il confort di bordo e una connessione futuristica. Una miriade di soluzioni di connettività renderanno più piacevole qualsiasi viaggio, con Audi Q8 infatti avrete più sicurezza, più confort e più personalizzazione. Grazie all’evoluzione del sistema MMI plus avremo un navigatore con funzione di auto apprendimento – in grado di supportare le ricerche con suggerimenti intelligenti – e tutte le nuove funzionalità di Car-to-X: il sistema che permette alle auto di dialogare tra loro e con le infrastrutture, sfruttando la condivisione e l’utilizzo di informazioni complesse da parte di molti utenti. 

Che si debba viaggiare in città o su lunghe distanze, nuova Audi Q8 sarà in grado di sopportarvi in qualsiasi situazione grazie ai pacchetti City, Tour e Parking ma, se l’asfalto dovesse finire, lo Sport SUV avanzerà disinvoltamente grazie all’altezza libera dal suolo sino a un massimo di 254 mm, agli sbalzi ridotti, alla trazione integrale permanente quattro, agli ammortizzatori regolabili e al sistema d’assistenza alla discesa.

I prezzi per portarsi a casa questo gioiellino partono da 78.450 euro per il Q8 50 TDI quattro tiptronic in configurazione standard. Se non vi sapete accontentare di fari full LED, cerchi da 20”, servizi Audi connect, Audi lane depuratore warning, Audi pre sense front con protezione pedoni, il portellone elettrico, il sistema di ausilio al parcheggio plus, la telecamera posteriore, l’Audi virtual cockipt da 12,3”, il cruise control, lo sterzo progressivo e il navigatore MMI plus con touch response, non vi resta che passare alla versione Sport in listino a 86.500 euro. Per maggiori informazioni i nostri consulenti alla vendita Audi vi aspettano presso le Sedi Bossoni Automobili di Cremona, Bagnolo Cremasco e Porto Mantovano.

Come proteggere l’auto dalle insidie estive

Lasciare l’auto sotto il sole cocente ha solo degli svantaggi. Scopriamo insieme gli effetti dannosi dell’esposizione diretta alla luce del sole e impariamo come proteggere la nostra automobile seguendo alcuni semplici accorgimenti. 

La bella stagione è alle porte – il solstizio d’estate è appena passato – e l’innalzamento delle temperature degli ultimi giorni ci ha offerto un’anticipazione di cosa dovremo affrontare nei prossimi mesi. 

Gli effetti del sole a lungo andare, possono essere dannosi! Meglio mettersi subito al riparo per evitare spiacevoli insolazioni o comunque, se dobbiamo proprio farlo, almeno proteggiamoci con una buona crema solare. La stessa cura che abbiamo per noi stessi la dobbiamo avere anche per la nostra auto, anche lei necessita di alcuni semplici accorgimenti che allungheranno la vita di verniciatura, interni e plastiche.

LEGGI ANCHE: mai più bambini dimenticati in auto

L’abitacolo di una vettura esposta al sole può raggiungere temperature superiori ai 60° – a tal proposito vi ricordiamo di prestare massima attenzione a bambini e animali – quindi meglio prendere alcuni utili accorgimenti:

Uno dei suggerimenti basilari è quello di parcheggiare l’auto all’ombra, se possibile optate per parcheggi coperti o seminterrati, cercando di evitate di sostare sotto agli alberi perché, nonostante vi sia l’ombra, si rischia di ritrovare la carrozzeria sporca di guano o con gocce di resina, che a lungo andare potrebbero rovinarla. 

Avere la possibilità di scegliere il parcheggio ideale è quasi impossibile, spesso bisogna accontentarsi dell’unico posto libero – magari trovato dopo una lunga ricerca – e al sole. In questo caso cercate di offrire ai raggi solari il posteriore dell’auto, in modo da limitare la superficie vetrata esposta e utilizzate un parasole riflettente, questi accorgimenti ridurranno notevolmente l’innalzamento della temperatura interna.

Col caldo non si scherza! Fate molta attenzione agli sbalzi di temperatura, prima di salire in auto meglio se aprite tutti i finestrini e lasciare areare l’abitacolo per qualche minuto. Le auto moderne sono tutte dotate di climatizzatore ma bisogna utilizzarlo con prudenza, meglio evitare di accenderlo al massimo e soprattutto di puntarlo dritti sul parabrezza, eviterete così gli sbalzi di temperatura corporea e di danneggiare il parabrezza.

LEGGI ANCHE: Yescapa l'app per il camper sharing tra privati.

Molte persone non dispongono di un posto auto coperto, di un box o di una tettoia dove riparare l’auto, sono quindi costrette a lasciarla sempre in strada esposta agli eventi. In questo caso vi consigliamo l’acquisto di un telo copri auto, una soluzione che vi aiuterà a preservare la verniciatura più a lungo nel tempo.

Fate attenzione alle plastiche del cruscotto e alla pelle dei sedili che potrebbero scolorirsi, essiccarsi o screpolarsi. Il sole diretto e le alte temperature mettono a dura prova anche gli interni dell’auto, che rischiano di perdere lucentezza e il colore originario. In commercio troviamo diversi prodotti specifici per idratare la pelle e prevenire l’essiccamento della pelle.

Una soluzione per tutto: Affidati agli specialisti del Gruppo Bossoni Automobili non solo per l’acquisto, ma anche per il detailing, la cura della tua auto. Da noi puoi trovare solo prodotti di altissima qualità e professionisti specializzati:

CLICCA QUI per accedere alla pagina Service Gruppo Bossoni Automobili e prenotare il tuo prossimo intervento, un prodotto per la cura della tua auto o l'acquisto di un accessorio.

Abbiamo parlato dei vari problemi derivati dal sole e vi abbiamo dato qualche consiglio, ora è tempo di affrontare altri nemici estivi come i moscerini e la salsedine, soprattutto in vista delle vacanze estive.

Prevenire è meglio che curare! Lunghi viaggi autostradali per raggiungere la meta delle vacanze o brevi gite fuori porta, portano a usare maggiormente l’auto nel periodo estivo. Questo significa più insetti che si spiaccicano sull’auto, con il rischio che se non vengono rimossi velocemente possono macchiare a vita la sua superficie. Le insidie quindi sono molte, alcune addirittura invisibili, al mare o in montagna la nostra vettura rischia di ricoprirsi di salsedine o di resina che cola dagli alberi, l’unico consiglio che vi possiamo dare per preservare al meglio la vostra automobile è di sottoporla a un trattamento nanotecnologico – coating – che crea uno strato protettivo evitando allo sporco e agli agenti atmosferici di entrare in contatto con la vernice. 

Ricordatevi di lavarla spesso ma fatelo sempre all’ombra e quando la carrozzeria è fredda, la superficie surriscaldata farebbe asciugare la schiuma creando macchie e aloni.

Page 1 of 45

©2016 Gruppo Bossoni. All Rights Reserved. - Reg.Imp. Bs n.01678370170 - Privacy Policy • powered by kreativemind