Autore: Igor Sartori Pagina 1 di 64

La Nuova Jeep Renegade ibrida Plug-in arriva a Parigi

Leggende si nasce non si diventa! Ecco perché la Nuova Jeep Renegade ibrida Plug-in (PHEV) in questi giorni è esposta al MotorVillage Champs-Elysées di Parigi

Il pubblico potrà ammirare la prima Jeep Renegade ibrida con tecnologia Hybrid plug-in all’esposizione Playground – che mostra tutte le affinità tra il leggendario brand dei fuoristrada e lo sport – fino al 25 Settembre a Parigi, al Motor Village Champs-Elysées.

Esposta nella configurazione Trailhawk, la Renegade PHEV esalta la sua personalità e tutte le caratteristiche che l’hanno resa una vera icona dei fuoristrada. 

Ora con la tecnologia plug-in, la Renegade ibrida dimostra il proprio rispetto per la natura e per i terreni inesplorati dove le piace tanto avventurarsi. La combinazione tra il motore termico – GSE 1.3 Turbo Benzina – e quello elettrico garantiscono un bassissimo impatto ambientale grazie alla notevole riduzione dei consumi e circa 50 chilometri in modalità solo elettrica e zero emissioni di CO2.

Le batterie si ricaricano sia in movimento che da una normale presa di corrente esterna in tempi che vanno da un’ora e mezza a tre ore. È sufficiente collegarsi a una presa di corrente domestica, una wallbox o una colonnina di ricarica!

Il brand Jeep, da sempre pioniere di nuovi segmenti e nuove tecnologie, si prepara a scrivere un nuovo capitolo in quasi 80 anni di storia. Questo avverrà grazie alla Jeep Renegade ibrida Plug-in, che è stata incaricata di guidare il processo di elettrificazione in quanto in grado di migliorare le leggendarie capability del brand.

La Renegade ibrida dunque grazie alla combinazione dei due sistemi di propulsione e alla nuova tecnologia di trazione elettrica integrale (eAWD) rafforzerà i valori di libertà, avventura, autenticità e passione, che da sempre sono al centro del DNA Jeep!

Andate a scoprire e provare su strada la Nuova Jeep Renegade (in attesa della versione di Renegade ibrida) nelle Concessionarie FCA Gruppo Bossoni di Brescia, Cremona, Orzinuovi, Rezzato, Desenzano, Manerbio, Bagnolo Cremasco e Porto Mantovano anche in occasione dei Porte Aperte di Domenica 22 e 29 Settembre.

Salone del Camper 2019: Peugeot presenta le sue ultime novità

Peugeot non si perde il 10° Salone del Camper di Parma, una delle manifestazioni più importanti per gli amanti della vita all’aria aperta

Con un mercato del camper e in generale camping car in costante crescita in tutto il continente, Peugeot rampante si presenta in Emilia-Romagna con tre diverse soluzioni studiate appositamente per il tempo libero. Il tutto è stato presentato al 10° Salone del Camper di Parma.

Il Bravia Swan 599 Trend realizzato su base Peugeot Boxer L3H2 – con la collaborazione di Bravia Mobil – equipaggiato con la nuova motorizzazione BlueHDI 165 S&S. Questo camper è lungo quasi 6 metri, alto 2,59 ed è in grado di accogliere 4 persone alte fino a 1,89 cm. In alternativa si può optare per la versione più lunga di 36,5 centimetri che è basato sulla versione L4H2 sempre di Peugeot Boxer. All’interno la zona living comprende cucina, soggiorno, un’ampia zona letto nella parte posteriore e il bagno con doccia e servizi igienici.

La seconda proposta francese per il Salone del Camper di Parma è il Peugeot Expert Klubber – su base Expert da 4,96 metri – dotato di motore BlueHDI 180 S&S EAT8 offre una tenda a soffietto sulla parte superiore del pulmino in modo da accogliere fino a cinque persone durante la guida e quattro nella notte. Dotato di Interni essenziali e robusti ma che strizzano l’occhio all’eleganza, offre una ricca dotazione, tra cui un frigorifero da 39 litri, un riscaldamento supplementare da da 2000 W, un serbatoio per l’acqua bianca da 45 litri e uno da 25 per le acque nere. Tre differenti configurazioni disponibili: Road, Camping e Night!

Per ultimo ecco il Peugeot RIFTER 4X4 by Dangel, un Concept dotato di tenda Overland by Autohome, pneumatici ad alte prestazioni e mountain-bike elettrica Peugeot eM=2 FS Powertube.

Tutti i camper Peugeot esposti al Salone del Camper di Parma dal 14 al 22 settembre li trovate anche nelle Concessionarie Peugeot Gruppo Bossoni di Brescia in Via Triumplina, 96 e Via Sant’Eufemia, 108/A. Porte Aperte anche Sabato 21 e domenica 22 Settembre!

Emilia Romagna, misure antismog attive dal 1°ottobre 2019!

Tornano le limitazioni alla circolazione dei veicoli più inquinanti in Emilia Romagna. Stop ai veicoli diesel euro 1; 2; 3 e ai benzina euro 1 dal lunedì al venerdì dalle ore 8:30 alle 18:30 e nelle domeniche ecologiche

L’Emilia Romagna vara la campagna antismog. L’obiettivo dei 30 Comuni coinvolta – tra cui quello di Piacenza, Sede di Bossoni Automobili – è di ridurre lo smog e le emissioni di anidride carbonica per migliorare la qualità dell’aria che respiriamo!

Questa misura comprenderà anche i ciclomotori pre-euro e sarà attiva dall’1 ottobre fino al 31 marzo. Gli stop saranno affiancati dal tradizionale “Liberiamo l’aria” e da una nuova campagna di comunicazione sui social, mentre nelle scuole si terranno lezioni antismog.

Nelle Concessionarie Bossoni Automobili di Piacenza continuano le incredibili offerte con possibilità di richiedere gli Ecobonus per la sostituzione dei veicoli più inquinanti. C’è tempo fino al 30 settembre per i privati e fino al 15 ottobre per le imprese! Correte negli Showroom, anche in occasione dei Porte Aperte del 21-22 e 28-29 settembre!

Mobilità sostenibile: il futuro dovrà essere green

Per un futuro sempre più verde, ecco la direzione che dovrebbe prendere la Terra: verso una mobilità sostenibile

Lo chiede il pianeta ma anche la nostra salute. In Italia il 49% delle emissioni inquinanti e la maggior parte delle polveri sottili derivano dal traffico stradale. Ecco il perché della svolta verso la mobilità sostenibile.

Secondo un report di Goldman Sachs nei prossimi anni la popolazione nelle città registrerà un incremento fino al 50% che porterà molti cambiamenti della qualità della vita. Il traffico, l’inquinamento e la gestione dei costi di proprietà schizzeranno alle stelle a meno che la condivisione di auto elettriche connesse tra loro e a guida autonoma non divenga una priorità.

L’adozione di un sistema di mobilità a basso impatto ambientale e la sharing economy sono considerate una tappa obbligatoria per il miglioramento della qualità della vita dei cittadini e per la salvaguardia del pianeta!

Basti pensare che i trasporti in questo momento emettano già circa 1/5 del totale dei gas serra e che nei prossimi anni i paesi in via di sviluppo immatricoleranno circa il 70% di veicoli in più.

Il settore automotive dal canto suo ha già fatto passi da gigante con moltissime applicazioni per il futuro della mobilità, vedi auto elettriche, veicoli connessi tra loro, guida autonoma, sistemi di diagnostica da remoto, intelligenza artificiale, car sharing, comunicazioni V2V e tante altre ancora.

I Governi degli stati industrializzati, le case automobilistiche e le utility stanno collaborando fra loro per non farsi trovare impreparati. L’elettrificazione delle infrastrutture infatti porterebbe a un valore aggiunto che si traduce in potenziamento delle colonnine di ricarica elettrica, nuovi piani tariffari e promozioni per incentivarne l’utilizzo. 

L’Italia ha già fatto la sua prima mossa! Il Ministero dei Trasporti infatti ha garantito lo stanziamento di 30 milioni di euro per incrementare l’installazione di nuove colonnine di ricarica in tutto il Paese, mentre Enel X ha comunicato l’intenzione di installare 14.000 nuove colonnine entro il 2020 per un totale di 28mila entro il 2022. Un investimento da oltre 300 milioni di euro che porterà lavoro e migliorerà le nostre strade.

Negli ultimi anni le politiche di sviluppo riferite al trasporto pubblico, al car sharing, alla mobilità elettrica, pedonale e ciclabile hanno conquistato un ruolo centrale nelle agende delle amministrazioni pubbliche. Questo però non basterà se non cambiamo le nostre abitudini! Nello scenario che si sta delineando, quello della sostenibilità dei trasporti rappresenta uno dei settori nevralgici per innescare il processo di riconversione ecologica dell’economia, che ormai appare sempre più urgente.

 

 

Revisione e tagliando, differenze e scadenze

Per il “manuale” del buon automobilista, è consigliato essere sempre a conoscenza di tutte le norme: ecco le differenze tra tagliando e revisione e le relative scadenze

Iniziamo dicendo che sia il tagliando che la revisione sono entrambi controlli con scadenze ben precise e servono per tutelare la salute dei veicoli e la sicurezza degli automobilisti.

Nelle Officine Gruppo Bossoni Automobili di Brescia, Cremona, Mantova e Piacenza è capitato che alcuni automobilisti, meno esperti, abbiano fatto confusione tra revisione e tagliando e relative scadenze. 

Preoccupati per le conseguenze a cui entrambe possono portare abbiamo deciso di fare un po’ di chiarezza, in quanto la mancata revisione dell’auto può portare a sanzioni pecuniarie e al fermo del veicolo, mentre non effettuare il tagliando agli intervalli prestabiliti può far decadere la garanzia e causare rotture inaspettate con conseguenti esborsi di denaro.

Cos’è il tagliando?

Il tagliando è un intervento di manutenzione ordinaria a cadenza periodica prescritto dalla casa automobilistica e serve a garantire la piena efficienza del veicolo. 

Quando devo fare il tagliando?

La risposta la trovate sul libretto di uso e manutenzione della vostra auto con specificato ogni quanti chilometri o dopo quanto tempo dovrete effettuare il controllo. In genere i tagliandi vanno effettuati ogni due anni o 30.000 km. Per informazioni o prenotare un tagliando presso una delle Officine specializzate Gruppo Bossoni Automobili CLICCATE QUI.

Cos’è la revisione?

La revisione è un controllo periodico obbligatorio per legge. Si tratta di un’ispezione approfondita di vari organi soggetti ad usura, come per esempio l’impianto frenante, la trasmissione, le emissioni, l’impianto elettrico e tutte le componenti atte a garantire la sicurezza e la stabilità del veicolo.

Quando devo fare la revisione?

La prima scadenza è a quattro anni dalla prima immatricolazione mentre le successive andranno effettuate a intervalli biennali. Il costo è di 45 euro se la si esegue presso la Motorizzazione e di 66,88 euro se la revisione viene effettuata presso un’officina autorizzata.

Patente di guida: rincari in vista

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato una risoluzione con la quale impone l’IVA al 22% sulle lezioni di scuola guida, finora esenti

Stangata per gli automobilisti italiani: la patente costerà di più! Il rincaro (se dovesse entrare in vigore) porterebbe il costo della patente di guida a circa 1.200 euro a fronte degli attuali 1.000. L’Italia purtroppo risulta già ai primi posti per le patenti più care d’Europa e quest’aumento non farebbe altro che gravare su una categoria già tartassata da costi ulteriori come il bollo auto, le accise e l’Ecotassa.

C’è chi l’ha già battezzata la tassa sulla patente. Come sapete, ogni aspirante automobilista che vuole entrare in possesso del prezioso documento si deve prima sottoporre all’esame teorico e successivamente a quello pratico su strada. Mentre per il primo molti decidono di prepararsi autonomamente a casa, per le lezioni di guida la maggior parte si affida alle scuole guida con istruttori professionisti e auto con doppi comandi. Ebbene è proprio qui, sulle lezioni di guida su strada, che si concentreranno i rincari perché le sessioni d’ora in poi saranno tassate al 22%.

La revoca del regime di esenzione IVA alle lezioni di scuola guida – giudicate non aventi diritto in quanto non rientranti nell’ambito scolastico o universitario – ha subito generato preoccupazione anche in ottica di una possibile retroattività di 5 anni. 

Si parla di circa 3,8 milioni di patenti consegnate dal 2014 ad oggi! Le scuole guida sono sul piede di guerra anche perché non potranno imporre la tassa ai loro ex allievi ma dovranno provvedere di tasca propria a saldare l’eventuale debito con lo Stato. 

Le associazioni di categoria hanno annunciato una mobilitazione nazionale mentre il presidente dell’Unione Nazionale Consumatori, Massimiliano Dona, ha dichiarato: “Sono esterrefatto, è ovvio che non potranno che traslare l’IVA sul consumatore finale, ma intanto nessuno li obbliga a trasferirla in toto. Inoltre, non vorremmo che si rivalessero sui nuovi clienti per i pagamenti retroattivi”.

Skoda Kamiq ottiene il massimo punteggio nei test Euro NCAP

Il nuovo City SUV di Skoda riceve le tanto ambite cinque stelle

dall’ente autonomo Euro NCAP per la sicurezza attiva e passiva

 

Un eccellente risultato per Skoda Kamiq, uno tra i veicoli più sicuri della sua categoria! Sono infatti arrivate le prestigiose cinque stelle Euro NCAP.

 

Skoda Kamiq arriverà presto nelle Concessionarie Škoda Bossoni Automobili di Cremona, Porto Mantovano, Bagnolo Cremasco e Orzinuovi. Nel frattempo, vi aspettiamo per scoprire l’intera gamma anche in occasione del Porte Aperte del 21-22 Settembre, che sarà anche l’occasione per presentare il Nuovo Showroom Škoda Bossoni Automobili di Cremona!

 

Christian Strube – membro del board per lo sviluppo tecnico di Škoda – spiega: “La sicurezza è una priorità per Škoda, il fatto che Kamiq abbia ricevuto il punteggio massimo delle 5 stelle nei crash test Euro NCAP dimostra il livello di sicurezza raggiunto dai nostri veicoli e documenta l’eccellente lavoro dei nostri ingegneri”.

 

Dunque massima sicurezza a bordo di nuova Škoda Kamiq! Con il 96% del punteggio massimo ottenuto nella protezione dei passeggeri adulti, il City SUV si dimostra all’altezza delle sorelle maggiori. In caso di collisione i 9 airbag – tra cui quello per le ginocchia per il conducente e i laterali posteriori – assicurano una protezione totale ai passeggeri.

 

Fa parte della dotazione di serie il sistema anti collisione multipla, il sistema di protezione proattivo dei passeggeri, gli ancoraggi ISOFIX con top-tether posizionati sia sui sedili posteriori che su quello del passeggero anteriore, il sistema di mantenimento della corsia di marcia e quello che assiste il guidatore durante le manovre di sorpasso. 

 

Tutti questi sistemi hanno permesso alla nuova Škoda Kamiq di ottenere un punteggio di 5 stelle come Škoda Scala – anch’essa costruita sulla stessa piattaforma MQB-AO di Volkswagen. Ora non resta che andare negli Showroom Bossoni Automobili e provare tutta la sicurezza della gamma Škoda.

Nuova Kia XCeed, il crossover sportivo compatto

KIA completa la sua offensiva nel segmento C con la Nuova KIA XCeed, l’alternativa sportiva (e divertente) ai soliti SUV

Nuova KIA XCeed si presenta sul mercato italiano con la trazione anteriore e tutti i motori Turbo. Bassa e sportiva non rinuncia allo spazio interno e alla grande capacità di carico del modello da cui deriva. 

Con 7 anni di garanzia o 100.000 km, la Nuova KIA XCeed sarà nelle Concessionarie KIA Gruppo Bossoni di Brescia, Desenzano del Garda e Orzinuovi in occasione dei Porte Aperte del 21-22 e 28-29 Settembre 2019. Preparatevi perché costerà il giusto e offrirà quasi tutto di serie!

Sappiate che Nuova KIA XCeed grazie a un design da coupé – dinamico ed elegante – un approccio di guida da vettura sportiva e un’altezza rialzata è il mix ideale per garantire l’emozionalità e il piacere di guida a tutti gli automobilisti che la sceglieranno come loro prossima vettura.  

La gamma motori del nuovo crossover utility vehicle (CUV) al lancio sarà composta da cinque unità sovralimentate. Tre benzina: 1.0 tre cilindri a iniezione diretta da 120 CV, il recente 1.4 “Kappa”  quattro cilindri T-GDI da 140 CV e il 1.6 T-GDI da 204 CV che equipaggia la potente versione GT. 

Al loro fianco due varianti diesel Euro 6d TEMP – ideali per chi percorre tanti chilometri – 1.6 CRDI common rail con iniezioni diretta da 115 e 136 CV. 

Per le versioni elettrificate Mild hybrid a 48 V e plug-in Hybrid invece dovrete attendere ancora qualche mese.

Le dotazioni di XCeed per quanto riguarda la sicurezza attiva, tecnologica e digitale la rendono una delle auto più hi-tech sul mercato. XCeed infatti è tra i primi veicoli in Europa a offrire l’innovativo sistema telematico UVO Connect, progettato per portare la guida nell’era digitale collegando i passeggeri al mondo circostante. Dotato dei servizi Kia Live, di una SIM dati e di un display da 10,25 pollici offre informazioni in tempo reale su traffico, previsioni, distributori, prezzi del carburante, punti di interesse e parcheggi liberi.

Il sistema di navigazione touchscreen ha la funzione split-screen per una doppia visualizzazione e il monitoraggio di numerose funzioni contemporaneamente. Per esempio mentre il guidatore segue la cartina i passeggeri possono selezionare le loro canzoni preferite o controllare le previsioni del tempo.

Con XCeed anche la guida sarà molto più sicura e meno stressante grazie ai sistemi di assistenza alla guida che migliorano la protezione degli occupanti e mitigano il rischio di collisioni. Fra questi troviamo lo Smart Cruise Control con Stop & Go, il Blind-spot Collision Warning, il Forward Collision Warning con rilevamento di auto e pedoni, l’Intelligent Speed Limit Warning, Il Driver Attention Warnin, lo Smart Parking Assist, il Lane Keeping Assist e l’High Beam Assist. 

Infine, su XCeed è disponibile anche il Lane Following Assist (LFA), una tecnologia che rientra nei sistemi di guida autonoma di Livello 2! Attraverso una serie di sensori esterni il sistema è in grado di monitorare il traffico, di verificare la posizione degli altri veicoli rendendo possibili i cambi di corsia in totale sicurezza e la guida nel traffico più fluida. 

 

Patente di guida: il foglio rosa durerà di più

La Motorizzazione estende la durata del foglio rosa per il tempo necessario a sottoporsi all’esame di pratica. Si chiama “domanda di riposo” e può arrivare anche fino a 12 mesi

Troppe volte a causa dei ritardi della Motorizzazione è successo che i candidati a prendere la patente non abbiano avuto il tempo di terminare l’esame di guida prima della scadenza del foglio rosa, con il risultato di dover addirittura ripetere l’esame teorico.

Un emergenza nell’organico di molti uffici italiani che ha portato il direttore generale della Motorizzazione all’inserimento di una clausola nel testo della normativa, riportante il parere 00786/2019 del Consiglio di Stato. 

Vediamo in quali casi sarà possibile richiedere la proroga senza dover tornare dal medico per farsi rilasciare il foglio d’idoneità.

Potranno effettuare la “domanda di riposo” tutti coloro che hanno già sostenuto l’esame teorico ma che non hanno ancora effettuato la prova pratica di guida e chi ha fallito una o entrambe le prove di guida nell’arco dei sei mesi di tempo.

La domanda andrà presentata non prima del giorno successivo e entro il secondo mese della data di scadenza nello stesso direttamente all’ufficio nel quale è stato rilasciato il foglio rosa. 

Nuova Skoda Kamiq is coming

Presto un city SUV completerà la gamma crossover di Skoda

Skoda lancia Nuova Kamiq. La casa dalla freccia alata ha intenzione di colpire nel segno anche con nuovo Kamiq, il city SUV che mantiene il linguaggio stilistico del brand offrendo un design caratteristico e un look distintivo in dimensioni compatte.

Skoda Kamiq si annuncia come un crossover comodo, potente e tecnologico grazie alla seduta rialzata, la maggiore altezza dal suolo, gli ampi spazi interni, le funzionalità e le eccezionali connettività di vetture di livello premium. Kamiq è questo e molto altro ancora, ecco il motivo che vi spingerà a un acquisto “emotivo compulsivo”!

Disponibile presto in tutti gli showroom Skoda Bossoni Automobili di Bagnolo Cremasco, Porto Mantovano e Orzinuovi con motorizzazioni benzina, diesel o metano, cambio manuale o automatico DSG e trazione anteriore. 

Inoltre, a Cremona è arrivata la Nuova Sede Bossoni Automobili Skoda!

Skoda Italia con Kamiq conferma la propria strategia di elevare i propri modelli a vetture di livello superiore e lo fa introducendo in listino solo le versioni più ricche Ambition e Style. 

La dotazione di serie prevede sistemi di sicurezza allo stato dell’arte, come Front Assist con City Emergency, Lane Assist, Adaptive Cruise Control (ACC) fari Full LED, eSIM, WiFi, assistente digitale “ok, Laura”, connettività Android Auto e Apple CarPlay, Bluethooth e prese USB. 

La già ricca dotazione potrà essere completata con alcuni pacchetti: City Pack, Ambition Pack, StylePack e Connectivity Pack.

Per quanto riguarda la piattaforma è la nota MQB AO – già adottata da Scala – che permette al bagagliaio di Kamiq di spaziare dai 400 ai 1.395 litri e caricare oggetti lunghi fino a 2,44 metri grazie al sedile anteriore abbattibile.

Connettività al Top! Internamente, il SUV compatto di Skoda oltre a materiali di buona qualità presenta uno stile giovane e tecnologico con un grande touch-screen da 9,2 pollici a sviluppo verticale e il cruscotto digitale Virtual Cockpit da 10,25 pollici con cinque differenti modalità di visualizzazione. 

Massima efficienza! Tutti i motori rispettano la normativa antinquinamento Euro 6D-Temp, grazie anche all’iniezione diretta del carburante, al sistema di recupero dell’energia in fase di frenata e alla tecnologia start/stop che riduce notevolmente i consumi.

A benzina avremo il 1.0 TSI da 95 o 115 Cv e il 1.5 TSI da 150 Cv, a gasolio invece troveremo una sola unità 1.6 TDI da 115 Cv con filtro anti-particolato e iniezione di AdBlue. Per finire, la proposta più interessante perché ecosostenibile, la versione G-TEC a metano del 1.0 TSI da 90Cv.

Pagina 1 di 64

©2016 Gruppo Bossoni. All Rights Reserved. - Reg.Imp. Bs n.01678370170 - Privacy Policy • powered by kreativemind